Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Castelsardo S: Antonio Abate



Frugando tra i miei pastrocchi, ho trovato questa tempera del '93 che riprende uno scorcio di Castelsardo, con la cattedrale di S. Antonio Abate a strapicco sul mare. Di stile gotico-catalano misto a classico rinascimentale, la chiesa risale al XVI secolo e ha una torre campanaria alta e sormontata da una cupola in maioliche colorate. Ulteriori informazioni le trovate qui:
https://it.wikipedia.org/wiki/Concattedrale_di_Sant%27Antonio_abate 

4 commenti:

Flo ha detto...

A Castelsardo ho comprato una delle mie più belle tovaglie...

Cecco Dotti ha detto...

E' vero, oltre ad essere considerato tra i borghi più belli d'Italia, nelle botteghe di Castelsardo puoi trovare numerosi e pregevoli manufatti artigianali. Tra i quali, oltre al tessile, spiccano i gioielli in filigrana (molto usati per abbellire i costumi femminili locali); le ceramiche e gli altrettanto famosi e colorati cestini e canestri di rafia e palma nana intrecciata. Quando abitavo al nord dell'Isola, era una delle mie mete preferite nelle gite "fuori porta"; specialmente in primavera inoltrata. Salendo verso la rocca e il castello (edificato dalla famiglia Doria nel XII secolo), c'è anche un bellissimo museo con un percorso interno suddiviso nelle varie aree tematiche.
Bellissimo luogo. Tornaci, ne vale la pena!

Luisa Borghi ha detto...

Vorrei tanto poter dire: "che bella, l'ho ammirata Ma è tra le meraviglie della Sardegna che non conosco. Il borgo anche meriterebbe una visita. Ma una delle cose che più mi sono piaciute è il modo come tu l'hai mostrata. "Frugando tra i miei pastrocchi" è bellissimo e mi sa che qualcosa del genere si dica anche in lombardo.
Anche questo merita una piccola ricerca. Grazie dell'opportunità e buona giornata.

Cecco Dotti ha detto...

Allora non ti resta che farti un ulteriore viaggetto in Sardegna!
Pensa che io, che sono toscano e me ne vanto - anche se nella mia terra non mancano certo le bellezze del paesaggio e la cultura -, quando venni in Sardegna per lavoro non me ne volli più andare. E oggi, con tutto quello che accade in giro nei vari... "continenti", dato che c'è il mare di mezzo, sono ancora più contento di viverci. "Difetti" e pregi (tanti) di un'Isola!
Un caro saluto e buona domenica