Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Permesso di soggiorno



Ottenere il permesso di soggiorno seguendo le procedure di seguito indicate sui vari link, dunque, non dovrebbe essere difficile. 
fonti:
http://www.poliziadistato.it/articolo/225-Il_rilascio_del_permesso_di_soggiorno/ 
http://www.portaleimmigrazione.it/immigrazionenet/nuova_procedura.aspx  
http://permessodisoggiorno.org/permesso-di-soggiorno/ 
http://permessodisoggiorno.org/category/richiesta-permesso-di-soggiorno/ 

Ma dobbiamo seguire le procedure. E cosa dicono le procedure? Dicono - se ho letto bene - che per ottenere il permesso di soggiorno in Italia per più di tre mesi (periodo per il quale viene rilasciato solo per turismo) bisogna, sempre nel rispetto della normativa vigente:
- fare domanda al questore della provincia in cui il richiedente intende soggiornare, entro otto giorni lavorativi dal suo ingresso nel territorio dello Stato;
- la durata del permesso è quella prevista dal visto d'ingresso, e il permesso viene rilasciato previo accertamento dell'identità personale del richiedente - che deve contenere, oltre ai dati anagrafici e l'immagine del volto, anche le impronte digitali;
Per ottenere il permesso di soggiorno, è necessario presentare:
- il modulo di richiesta;
- il passaporto, o altro documento di viaggio equivalente in corso di validità con relativo visto d'ingresso, se richiesto;
- una fotocopia del documento stesso;
- 4 foto formato tessera, identiche e recenti;
- un contrassegno telematico (forse si tratta di un versamento? ndr) da € 16,00;
- la documentazione necessaria al tipo di permesso di soggiorno richiesto;
- il versamento di un contributo compreso tra € 80,00 e € 200,00. Le modalità di pagamento sono state stabilite con decreto 6 ottobre 2011 del Ministero delle Finanze di concerto col Ministero dell'Interno (vedi circolare esplicativa).
Tuttavia, non è richiesto alcun versamento di contributi se il permesso è richiesto per asilo, per protezione umanitaria, per protezione sussidiaria; se lo straniero è apolide o minore; se l'ingresso è richiesto per ricevere cure mediche (esenzione che si applica anche agli eventuali accompagnatori); se è richiesto l'aggiornamento o la conversione del permesso di soggiorno in corso di validità.
Seguono spiegazioni sugli accordi da stipulare circa l'integrazione, e sulle tipologie delle varie attività lavorative che si vogliono intraprendere, se previste dalle procedure ...
Per il periodo di validità (che è lo stesso del visto d'ingresso), queste sono le regole:
- fino a sei mesi per lavoro stagionale, e fino a nove mesi per lavoro stagionale nei settori che richiedono tale estensione;
- fino a un anno, per la frequenza di corsi di studio o formazione professionale ovviamente documentati;
- fino a due anni, per lavoro autonomo, lavoro subordinato a tempo indeterminato e ricongiungimenti familiari.

Per i casi di rifiuto, leggasi qui:  

http://www.poliziadistato.it/articolo/view/31041/

E per tutti gli altri? Intendo quelli sugli scogli di Ventimiglia, nelle piazze, nei giardinetti e in tutti gli altri posti dove li vediamo abbandonati e/o dimenticati: come si devono comportare? O, meglio, che stanno facendo i nostri attrezzatissimi uomini di governo per migliorare le loro condizioni? L'Italia sta facendo molto, è vero, ma non basta salvarli solo dal mare. Bisognerebbe rivedere, bene, magari rendendole anche più semplici nella loro attuazione, tutte le leggi e le relative norme sull'immigrazione adattandole alla situazione attuale. Burocrazia compresa, che in fatto di normative per complicarci la vita ci mette sicuramente del suo. Oltre che puntare davvero i piedi nei confronti dell'Europa. Nel senso: o ci date una mano nel rivedere i trattati, o non versiamo più un euro nelle casse europee! Punto. Prima che tutto quanto diventi assolutamente ingestibile, preda della demagogia da quattro soldi e oggetto di polemiche, come accade in questi giorni, tra religione e politica.
fonti:
http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/migranti_caritas_lega/notizie/1512541.shtml
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2015/08/13/ARjNB4UF-stereotipo_caritas_accoglie.shtml


Perché alla fine la gente se la piglia proprio con chi non ha colpa e che però ha subito a portata di mano: i migranti.

 
Qui, invece, cosa serve per ottenere il permesso di soggiorno per la Francia:
https://www.justlanded.com/italiano/Francia/Guida-Francia/Visti-e-Permessi/Permesso-di-soggiorno-per-la-Francia

Aggiunto oggi, 15 agosto, dopo aver raccolto qua e là alcune notizie sul web, a proposito di accoglienza e di polemiche ecclesiastico-politiche degli ultimi giorni. 

Nel Seminario vescovile di Fiesole (FI), pare - e sottolineo "pare" - che siano stati accolti 12 (dodici) migranti cristiani. Forse diventeranno sacerdoti. E quelli che non sono cristiani e che non hanno intenzione di votarsi al sacerdozio ma sono solo bisognosi di accoglienza?
fonti:
http://www.toscanaoggi.it/Toscana/A-Fiesole-la-partita-dell-accoglienza-con-le-Super-Aquile-della-Nigeria
http://www.gonews.it/2015/08/12/fiesole-i-profughi-nigeriani-ospitati-nel-seminario-abbracciati-da-papa-francesco-in-udienza/ 
https://it.wikipedia.org/wiki/Seminario_vescovile_di_Fiesole

Qui sotto, un dettagliatissimo elenco degli istituti religiosi e case di accoglienza e ferie disseminati sul territorio nazionale, regione per regione, città per città.
fonte:
http://www.istituti-religiosi.org/case-accoglienza/case-per-ferie/toscana/firenze/   
http://www.istituti-religiosi.org/chi-siamo.asp 

 Infine, dal Concilio Vaticano II
fonte:
https://it.wikipedia.org/wiki/Concilio_Vaticano_II
 

- "La Chiesa venne innanzitutto definita come sacramento di Cristo, «segno e strumento dell'intima unione con Dio e dell'unità di tutto il genere umano» e suo «corpo mistico», «popolo di Dio»";
- "Con la dichiarazione «Dignitatis Humanae» la Chiesa cattolica accettò e fece proprio il principio della libertà religiosa, cioè che all'uomo deve essere garantita la libertà di credere (rifiutando quindi l'ateismo di stato) e allo stesso tempo la fede non deve essere imposta con la forza".

Buon ferragosto (quello che ne rimane) a tutti!


Nessun commento: