Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Formiche



L'altra mattina, quando sono andato a fotografare Cagliari dallo stagno prima dell'arrivo della perturbazione atlantica chiamata "Tersìte"... ecc... ecc..., e che alla fine dopo che mi ero sdraiato per terra per riprendere il panorama dal basso inquadrando anche il cespuglietto con le palline gialle, vi ricordate che vi avevo parlato di un gregg... uno stor... una band... insomma di un sacco di formiche - che credevo rosse, ma in realtà erano nere - che mi avevano assalito con l'intenzione di far colazione coi miei polpacci perché anch'esse nel loro piccolo, specialmente se ti ci siedi sopra, possono incazzarsi? Ebbene, un accanito lettore che non si perde mai nulla di quello che metto sul blog mi ha obiettato che mi ero dimenticato di fotografare proprio le formiche! Osservazione più che giusta, alla quale ho cercato di rimediare tornandoci stamattina. Però, nonostante abbia ritrovato il posto e sia rimasto in attesa per diversi minuti, delle formiche neppure l'ombra. Così, dato che mi ero portato appresso un cospicuo panino imbottito di profumatissimo salame col quale intendevo rifocillarmi dopo l'estenuante pedalata, mi è venuta l'idea di togliere dal panino un pezzetto della gustosa e invitante imbottitura e, appoggiata l'esca per terra, ho atteso l'arrivo dei famelici imenotteri. Non ci crederete, ma di lì a pochissimo, in men che non si dica... ma che dico, anche meno, da un pertuso sotto al cespuglio di giallo pallato è sbucato un intero esercito di formiche che incuranti della mia presenza, dopo essersi erette ondeggiando sulle zampe posteriori e agitando le antenne, hanno acchiappato il boccone salamato e se lo sono caricato sulle spalle portandolo via!
Mentre restavo lì incantato a guardarle, mi è sembrato di sentire una vocina flebile flebile che diceva: "Anche la mortadella non è male!" Ma forse mi sono sbagliato...  

4 commenti:

Flo ha detto...

E quella cosa grigiastra simile ad un anellide acciambellato sulla fetta inferiore cos'è?
Quanto alla mortadella, cone dare torto alla formichina? Sarà anche piccola e nera, ma che buongustaia!

Tomaso ha detto...

Sono passato cara Francesco per augurarti una bella giornata.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Probabilmente un verme secco. Spero che non fosse nel salame. O nel panino, per... rinforzo! :) :)
Lo vedi che quando invii i commenti in modo corretto mi arrivano tutti?
Un felice pomeriggio-serata e a presto. E grazie per la visita!

Cecco Dotti ha detto...

Contraccambio, caro Tomaso, e ti ringrazio.
Come va oggi?
Un abbraccio