Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Allarme terrorismo



Se devo essere sincero non conosco né l'uno né l'altra. Ma quelle belve feroci che hanno trucidato centinaia di persone innocenti in nome di una religione(?) non meritano neppure d'essere processati. Li lascerei tra le mani del popolo e di quelli che hanno perso un figlio, un parente o un amico. Questa è la prima reazione che mi viene in mente a caldo. Purtroppo ogni giorno vengono commesse un sacco di nefandezze: sulle donne, sui bambini e sui più deboli, e quando si legge che un marito dà fuoco alla moglie "perché ha uno stile di vita troppo occidentale" - e succede in Italia, nella civilissima Brescia - evidentemente nelle maglie della nostra integrazione non ci sono solo dei buchi ma delle voragini! Perché le belle parole, se restano tali e non sono seguite dai fatti, sono solo aria fritta.
fonti:
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2015/11/21/brescia-fuoco-alla-moglie-stile-vita-troppo-occidentale_KfZ6PwPn54ftVfg65UOMGK.html
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Brescia-arrestato-uomo-indiano-che-ha-dato-fuoco-alla-moglie-perche-vestiva-occidentale-82027023-1080-4de9-bcbd-2f153d537a9e.html 

Che poi tra gli integrati ci siano delle bravissime persone che non farebbero del male a una mosca è fuori discussione. Ne ho sentiti e visti tanti, in questi giorni, rattristati e mortificati per quello che sta accadendo e mi sento di abbracciarli tutti, fraternamente e con sincero affetto. Ma sia la politica che le istituzioni di ogni ordine e grado devono essere capaci di dare le risposte giuste, perché i "ghetti" e l'emarginazione sono peggio della peste: o ci si vaccina per non prenderla, o ci si chiude in casa per non esserne contagiati. 
Sul casino che sta montando per "i limiti alle libertà personali" causati dai maggiori controlli alle frontiere e dalla rivisitazione del trattato di Schengen, comprese le informazioni personali capillari su tutti coloro che si spostano da un Paese all'altro, la mia opinione è che fanno benissimo a controllare tutto ciò che ci riguarda, amicizie e parentele comprese! Se vogliamo la sicurezza a qualcosa dovremo pur rinunciare, e chi non ha niente da nascondere non ha niente da temere. In ultima analisi, sempre secondo me, va bene informare ma con riserva. Trovo inutile, e anche stupido al punto in cui siamo, mettersi a fare polemiche sulle attrezzature, sui numeri e sulle misure di prevenzione messe in atto dalle nostre Forze dell'Ordine: quanti poliziotti, dove sono, cosa presidiano, quanto sono preparati, quali armi usano, come comunicano tra loro. In questi casi, soprattutto da parte d'improvvisati "strateghi" che ormai imperversano su tutti i media, meno informazioni si danno meglio è. Ma se proprio si devono dare, allora diamole sbagliate! Piuttosto, forniamo tutti i mezzi necessari e lasciamo lavorare serenamente chi è capace di farlo. La Storia ci insegna che sono stati imposti segreti di Stato per molto meno; qualcuno in più, date le circostanze, non credo che rappresenti un bavaglio alla democrazia...

4 commenti:

Flo ha detto...

Tranquillo, ci pensa Renzi: oggi ha detto che tuttii tterroristi saranno TAGGATI.
Che dici? Se la staranno "facendo sotto" dalla paura?

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Flo, meno male! Figurati che ho dovuto cercare che significa "taggare", perché avevo dei dubbi. Quando l'ho saputo m'è venuto da ridere. Segnalare i responsabili mi sembra il minimo che si possa fare. Però... la privacy, dove la mettiamo la privacy? Vedrai che ad impedire certi abusi presto salterà fuori un garante della jihad...

L'altra mattina, mentre con la bici mi godevo la bella giornata e scattavo foto, abbagliato dal sole ho sbattuto con la faccia contro un cartello degli orari degli autobus!
Poi ti mando un paio di foto.
Un abbraccio, grazie e buona domenica!

Flo ha detto...

Aspettando le foto, immagino...

Cecco Dotti ha detto...

Foto spedite poc'Anzio!