Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Clima Parigi 2015



Siamo sinceri: da quanti anni si parla di clima, di inquinamento, di emissioni pericolose, di buchi nell'ozono, di surriscaldamenti del pianeta... e cos'altro ho dimenticato? Ebbene, vi risulta che nel frattempo qualcosa sia cambiato e che ci siano stati apprezzabili miglioramenti? A me sembra di no. Infatti non manca giorno che le notizie riportino di alluvioni, frane, trombe d'aria e "bombe" d'acqua, monsoni africani... insomma, un fottìo di stravolgimenti terracquei che se prima appartenevano ad altri continenti oggi sono sempre più frequenti anche da noi. Il surriscaldamento globale è da tempo in corso di realizzazione, cari miei, e la colpa non è tutta nostra ma anche delle mucche! Ce ne sono troppe, e il guaio è che producono anche un sacco di merda! Cosa volete che gli faccia, al clima, qualche centrale a carbone in più o in meno, il petrolio che bruciamo quotidianamente mentre scorrazziamo per le città spesso senza motivo con le nostre macchinine nuove catalizzate, o gli incendi e i bombardamenti delle guerre in atto dappertutto? (pezzullo frivolo e ironico...)
fonti:
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-05-02/bovini-producono-smog-auto-102643.shtml?uuid=Ab1fxVWF 
http://gruppodinterventogiuridicoweb.com/2014/06/23/il-disastro-ottuso-del-carbone-in-sardegna/
http://stopcarbone.wwf.it/video-wwf/item/133-basta-carbone-in-sardegna-no-alla-centrale-a-carbone-nei-comuni-di-ottana-e-sarule-nu.html 
http://stopcarbone.wwf.it/cosa-facciamo-noi/schede-centrali-carbone.html 

Però l'occasione è sempre buona per viaggiare - a spese dei contribuenti -, incontrarsi, parlarne, scrivere pagine di relazioni terminando tutti quanti a pranzo o a cena - sempre a spese dei contribuenti -, per poi rientrare ognuno a casa propria e continuare come prima. Vi risulta, per caso, che a parte qualche centrale eolica - orribile perché "deturpa l'ambiente" - o il solare fotovoltaico che possiamo incontrare qua e là, almeno da noi, si sia fatto qualcosa di concreto per incrementare l'utilizzo di energie alternative? Eppure, se escludiamo il nucleare al quale da tempo abbiamo rinunciato, ce ne sarebbero un sacco. Ma siccome gli interessi - di pochi - non vanno d'accordo con quelli dell'Umanità, allora non se ne fa mai niente. Però si continuano a fare conferenze.
Per non parlare dell'inquinamento dello spazio, che siccome è lontano e non si vede spesso passa inosservato. Ma c'è. Eccome se c'è! 
E prima o poi anche quello ci cascherà sulla zucca...
fonte:
http://www.lettera43.it/ambiente/spazio-la-minaccia-dei-detriti-alla-deriva_43675155051.htm 
http://www.peacelink.it/ecologia/a/37665.html 

Natale e Presepe



Presepe sì, o Presepe no? Nella "terra dei cachi", mentre un "commando ci aspetta per assassinarci un po'" - come recitava il testo della fortunata canzone di Elio e le Storie Tese, vincitrice al Festival di Sanremo del 1996 del premio della critica e classificatasi al secondo posto in finale -, se la domanda sorge spontanea non lo è però altrettanto la risposta. Già, perché le notizie che in questi giorni si accavallano e si sorpassano sull'opportunità o meno di festeggiare il Natale e tutto ciò che ne consegue rispettando le nostre tradizioni, ci svelano che è in atto un conflitto tra "laicità per moltiplicazione" e "laicità per sottrazione". Siccome la globalizzazione ha fatto sì che popoli, fino a pochi anni fa distanti e tra loro sconosciuti per usanze e religioni, in stretti legami di convivenza si trovassero a competere, in certi casi pretendendo anche d'imporla, su quale debba essere la visione più giusta del mondo, ritengo che sarebbe più intelligente e razionale permettere che religioni e fedi e tradizioni diverse s'incontrassero, ciascuna nel rispetto dell'altra, senza che diventino pericolose "ideologie di Stato". Piuttosto che, per non essere tacciati di illiberali e razzisti o, peggio, di islamofobi, per "paura" si rinunci alle nostre secolari tradizioni. 
   

Isis Gentiloni



Già, perché se poi quelli lì s'incazzano sul serio siamo fottuti! Al massimo, una volta messi d'accordo Viminale e magistratura sul da farsi, quelli considerati presunti (perché va sempre detto) potenzialmente pericolosi si possono sempre espellere.
fonti:
http://www.notiziefree.it/terrorismo-e-isis-gentilonino-guerra-ma-lotta-al-terrorismo-20322.html
http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/isis-gentiloni-nessuna-spedizione-italiana-in-siria_2144732-201502a.shtml
http://www.iltempo.it/cronache/2015/11/19/terrorismo-merano-arrestati-dalla-procura-di-roma-scarcerati-dai-pm-di-trento-1.1480858

Però, una volta espulsi, dove li mandiamo? Li rispediamo da dove vengono, ovvero nei Paesi di origine? E come facciamo a sapere da dove vengono se molti di loro non hanno documenti? E perché non hanno documenti? Se non li avevano quando sono entrati in Italia, come hanno fatto a entrare nei centri di accoglienza? Vi ricordate che molti di loro quando arrivavano in Italia non si volevano far identificare - e non potevamo obbligarli(?) - perché c'era di mezzo l'accordo di Dublino, che ora non sto a ripetervi ma che ve lo potete cercare anche da soli? 
fonti:
http://www.direttanews.it/2015/09/07/litalia-si-giustifica-i-profughi-non-vogliono-farsi-prendere-le-impronte-digitali/
http://www.eunews.it/2015/09/01/la-commissione-contro-litalia-perche-non-avete-registrato-60mila-migranti/41031

Pazienza, vorrà dire che li andremo a cercare - col lanternino - più tardi, con comodo e se il tempo si mantiene buono. Tanto, da qualche parte saranno. E poi non è detto che siano rimasti tutti nel nostro Paese. Qualcuno, magari per turismo, potrebbe essersi spostato in Francia, qualche altro in Belgio, o in Siria, o in Tunisia... il mondo è così grande.
fonti:
http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/11/24/news/blitz_nel_centro_di_accoglienza_baobab_a_roma_controlli_e_perquisizioni-128026444/
http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/roma_blitz_centro_accoglienza_migranti/notizie/1698222.shtml

Oppure, chissà, ci ricapiteranno in casa più tardi nel corso di qualche "viaggio della speranza", magari questa volta non proprio sui barconi.
fonti:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/23/terrorismo-a-bologna-i-primi-quattro-espulsi-dopo-gli-attentati-di-parigi-propaganda-per-la-jihad/2244967/
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2015/11/23/terrorismo-4-marocchini-espulsi-a-bologna-indagati-per-addestramento_80b7c62a-519c-4d6a-b93d-621767056d08.html
http://www.bolognatoday.it/cronaca/terrorismo-espulsioni-bologna-digos.html

Perché quando non si hanno le idee chiare, si improvvisa o ci si affida a leggi che, dati i tempi, andrebbero cambiate anche di corsa, resta solo il buonismo solidale e il cordoglio a chi resta. Che però servono a poco.

Allarme terrorismo



Se devo essere sincero non conosco né l'uno né l'altra. Ma quelle belve feroci che hanno trucidato centinaia di persone innocenti in nome di una religione(?) non meritano neppure d'essere processati. Li lascerei tra le mani del popolo e di quelli che hanno perso un figlio, un parente o un amico. Questa è la prima reazione che mi viene in mente a caldo. Purtroppo ogni giorno vengono commesse un sacco di nefandezze: sulle donne, sui bambini e sui più deboli, e quando si legge che un marito dà fuoco alla moglie "perché ha uno stile di vita troppo occidentale" - e succede in Italia, nella civilissima Brescia - evidentemente nelle maglie della nostra integrazione non ci sono solo dei buchi ma delle voragini! Perché le belle parole, se restano tali e non sono seguite dai fatti, sono solo aria fritta.
fonti:
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2015/11/21/brescia-fuoco-alla-moglie-stile-vita-troppo-occidentale_KfZ6PwPn54ftVfg65UOMGK.html
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Brescia-arrestato-uomo-indiano-che-ha-dato-fuoco-alla-moglie-perche-vestiva-occidentale-82027023-1080-4de9-bcbd-2f153d537a9e.html 

Che poi tra gli integrati ci siano delle bravissime persone che non farebbero del male a una mosca è fuori discussione. Ne ho sentiti e visti tanti, in questi giorni, rattristati e mortificati per quello che sta accadendo e mi sento di abbracciarli tutti, fraternamente e con sincero affetto. Ma sia la politica che le istituzioni di ogni ordine e grado devono essere capaci di dare le risposte giuste, perché i "ghetti" e l'emarginazione sono peggio della peste: o ci si vaccina per non prenderla, o ci si chiude in casa per non esserne contagiati. 
Sul casino che sta montando per "i limiti alle libertà personali" causati dai maggiori controlli alle frontiere e dalla rivisitazione del trattato di Schengen, comprese le informazioni personali capillari su tutti coloro che si spostano da un Paese all'altro, la mia opinione è che fanno benissimo a controllare tutto ciò che ci riguarda, amicizie e parentele comprese! Se vogliamo la sicurezza a qualcosa dovremo pur rinunciare, e chi non ha niente da nascondere non ha niente da temere. In ultima analisi, sempre secondo me, va bene informare ma con riserva. Trovo inutile, e anche stupido al punto in cui siamo, mettersi a fare polemiche sulle attrezzature, sui numeri e sulle misure di prevenzione messe in atto dalle nostre Forze dell'Ordine: quanti poliziotti, dove sono, cosa presidiano, quanto sono preparati, quali armi usano, come comunicano tra loro. In questi casi, soprattutto da parte d'improvvisati "strateghi" che ormai imperversano su tutti i media, meno informazioni si danno meglio è. Ma se proprio si devono dare, allora diamole sbagliate! Piuttosto, forniamo tutti i mezzi necessari e lasciamo lavorare serenamente chi è capace di farlo. La Storia ci insegna che sono stati imposti segreti di Stato per molto meno; qualcuno in più, date le circostanze, non credo che rappresenti un bavaglio alla democrazia...

Terrorismo: arresti a Merano




Massì, è giusto. Asilo, casa pagata e anche il sussidio. L'accoglienza, da noi, o si fa bene o niente. In fondo, non è mica un esodato come ce ne sono tanti; eppoi, non può mica dormire in macchina come quegli accattoni degli italiani che sono rimasti senza lavoro! Dove li mette sennò i kalashnikov, le cinture esplosive, le granate e tutto il resto: nel cruscotto? 
E la casa? Gliela vorrai dare almeno una casa, per incontrarsi con gli amici a reclutare birrette e a martirizzare una pizza: non dovrà mica andare per strada, a Merano, che fa anche un freddo bestia!
fonti:
http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/terrorismo_metrano_jihadisti_reclutatore_sussidio/notizie/1677802.shtml 
http://www.ilgiornale.it/news/politica/sede-dei-jihadisti-merano-gentilmente-offerta-dallo-stato-1194363.html

BOLDRINI: MIGRANTI SONO AVANGUARDIA DEL NOSTRO FUTURO STILE DI VITA




 Sic Boldrini dixit (17 agosto 2015)
 
Mentre qui sotto, sempre a proposito di "accoglienza" e di... "cultura", c'è il video di un servizio andato in onda su Mattino Cinque alcuni giorni fa. 
Anche se non sembra, siamo a Ferrara, la bella Città degli Estensi, e stiamo parlando del Palazzo degli Specchi: un edificio di oltre 55 mila metri quadrati, costruito circa trent'anni fa e mai inaugurato, costato 30 milioni di euro di soldi pubblici. Guardate la fine che ha fatto!
fonte:
http://www.video.mediaset.it/video/mattino_5/servizi/degrado-a-ferrara-il-grande-palazzo-degli-sprechi_574003.html  
 
Questa sì che è vera cultura dell'accoglienza, come dice la Boldrini: "Integrale e a 360 gradi, perché nell'era globale tutto si muove: capitali, merci, notizie, esseri umani. E i migranti oggi sono l'avanguardia di questa globalizzazione, e ci offrono uno stile di vita che presto sarà uno stile di vita molto diffuso tra tutti noi".  
fonte:
https://www.youtube.com/watch?v=E7QePDmPHfk

Parigi sotto attacco




Sì, continuo a pensare sempre di più che avesse ragione Oriana Fallaci, e con lei quelli che la pensano come lei. Dove non sono riusciti ad arrivare  con la forza, arriveranno con la compassione e la pietà. E così li abbiamo già in casa. 
Se ho paura? Certo che ho paura! Soprattutto perché mi guardo intorno e non riesco a vedere un nemico. Perché chi mi vuole uccidere può essere dappertutto. Ho paura per i miei figli, per mia moglie, per tutti quelli ai quali voglio bene e, anche se vi sembrerò esagerato, per l'Umanità intera perché sarebbe meraviglioso vivere in pace e volersi bene, tutti quanti, anche se questo pensiero "puerile" potrà farvi sorridere. 
Ho paura perché anche se riunisci il "comitato per la sicurezza", e lo fai alle 9,30, cioè tra quasi due ore e dopo dodici da quando sono avvenuti i fatti, non mi fai sentire tranquillo. Dopo che lo hai riunito che fai: picchetti tutte le scuole, i supermercati, i centri commerciali, le chiese, le discoteche, le piazze, i mercati e tutti i luoghi affollati
Perciò ho paura. Perché un'accoglienza scriteriata, senza leggi precise e, aggiungo, anche servile verso chi avremmo dovuto guardare - dati i tempi e le minacce - almeno con maggior attenzione e sospetto, mi è sembrata la cosa più stupida, inutile e pericolosa che menti politiche potessero attuare.

Onore ai caduti di Nassiriya e ai nostri Marò



Per non dimenticare!





Vatileaks 2



In questi giorni sul Vaticano se ne sentono, e se ne leggono, di tutti i colori. Sarà vero?... Sarà falso?... Saranno notizie fuorvianti?... Sarà come sarà?... Certo che questo "Papa-parroco", come talvolta si è autodefinito Francesco, per richiamare all'ordine la Chiesa con la vicinanza che Essa deve all'umanità intera non avrà vita facile. Non solo, perché già un paio di volte lo abbiamo visto incedere malfermo sulle gambe e questo non è certo rassicurante. Come se, povero Papa, avvertisse tutto il peso delle responsabilità che lo sovrastano, vergogne comprese, costretto a viaggiare come un vaso di coccio in compagnia di molti vasi di ferro. Per citare il Manzoni, anche se Francesco non ha niente a che spartire con Don Abbondio. 

fonti:
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/11/11/vatileaks-la-gabbia-intervista-il-cardinale-pell-ho-comprato-sotto-lavello-da-4600-euro-parliamo-daltro/437785/
http://it.aleteia.org/2015/11/07/false-e-fuorvianti-la-replica-alle-accuse-contro-il-cardinale-pell-per-le-spese-pazze/
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/12/vatileaks-2-i-corvi-non-sono-fittipaldi-e-nuzzi/2212324/
http://www.ilgiornale.it/news/politica/altre-carte-su-ior-e-immobili-vatileaks-2-potrebbe-allargars-1192917.html


Arte sacra e Islam



Oggi leggo che a Firenze, in occasione della mostra "Divina bellezza" nella quale compaiono opere a tema religioso realizzate da Chagall, Van Gogh, Münch, Matisse, Picasso e Fontana, pare che alcuni insegnanti non abbiano consentito l'accesso agli studenti di una scuola elementare perché "la visione di tali opere potrebbe urtare la suscettibilità dei non cattolici".
fonte:  

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2015/11/12/news/la_denuncia_dei_genitori_di_una_scuola_di_firenze_la_mostra_divina_bellezza_vietata_ai_bambini_-127167480/
http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/15_novembre_12/firenze-bellezza-divina-vietata-bambini-una-scuola-844f3204-892b-11e5-aa1e-f0d062893a50.shtml
http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2015/11/12/news/la-mostra-di-arte-sacra-puo-turbare-i-bambini-non-cattolici-1.12432931


Concordo pienamente con Pier Francesco De Robertiis, direttore de La Nazione, quando scrive, ma non solo, che "[...] in virtù di un non meglio precisato rispetto per le fedi altrui, o per nessuna fede, vietano a una scuola di ragazzi fiorentini di ammirare la Crocifissione bianca di Chagall o la Pietà di Van Gogh proponendo un più innocuo Museo del Novecento. Siccome in quella classe ci sono bambini non cattolici, o magari musulmani o ebrei, nessuno potrà andare a vedere una delle mostre più belle mai allestite a Firenze negli ultimi anni, che ha portato in Toscana alcuni dei più grandi capolavori della Storia dell'Arte. Sarebbe come se i cattolici non potessero visitare la Moschea Blu di Istambul o emozionarsi di fronte a un Buddha o un tempio induista [...]"
fonte:
http://www.lanazione.it/firenze/i-nuovi-barbari-1.1477422

Continuando di questo passo, allora dovremmo nascondere alla vista capolavori come la Pietà di Michelangelo, il Crocifisso di Giovanni Pisano, le deposizioni di Cristo da Donatello a Tiziano, Lorenzetti, Caravaggio, Rubens, Rembrandt... per non parlare poi dei numerosi Cenacoli, da Giotto a Leonardo, il Tintoretto, il Ghirlandaio, El Greco e Dalì, per citarne alcuni. 

Tutto perché ormai sta diventando opinione comune che siccome nel mondo islamico non vi possono essere rappresentazioni figurative di creature viventi associate alla narrazione religiosa, in quanto il dio è un'entità astratta, il raffigurarlo in forma umana equivarrebbe a commettere il peccato di idolatria.
Ma stiamo scherzando? 

Cartelle esattoriali e Agenzia dell'Entrate



Vi ricordate del casino che era successo a proposito di quei funzionari (in questo caso dell'Agenzia dell'Entrate... che dolore!) transitati nel ruolo di dirigente senza aver fatto il regolare concorso? E che poi, come dirigenti, avevano firmato alcuni atti che, proprio perché firmati da chi non aveva titolo per farlo, in seguito a numerosi ricorsi erano stati dichiarati nulli dalla Corte Costituzionale? 
fonte:
http://www.leggioggi.it/2015/04/13/dirigenti-illegittimi-ed-avvisi-accertamento-ruoli-nulli/ 

Ebbene, niente paura: ora saranno di nuovo validi. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con una sentenza che ribalta tutto quanto dichiarato in prima istanza dalla Consulta, che li aveva dichiarati incostituzionali.
fonte:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/09/cartelle-esattoriali-cassazione-salva-le-entrate-validi-atti-dei-dirigenti-decaduti/2204608/ 

E qui, su "La versione di Oscar", rubrica di Radio24 andata in onda il 10 novembre, potete sentir parlare di questo argomento, ma anche di un altro. Per esempio, i debiti del quotidiano L'Unità (oltre 100 milioni di euro) che, in virtù di una "leggina" risalente al governo Prodi (1998), ci sono stati scaricati sulla gobba. 
Come si dice: privatizzare i profitti e socializzare le perdite...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/09/lunita-pagati-con-soldi-pubblici-i-107-milioni-di-debiti-della-vecchia-gestione/2203108/
http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/versioneoscar/trasmissione-novembre-2015-170108-gSLAli5RQB 

Acqua e Sicilia



Chiare... mi pare di no, forse fresche e magari anche dolci, acque, può darsi. Se però arrivassero ai rubinetti e, di lì, nelle abitazioni, direbbe oggi il Petrarca se, di passaggio a Messina, volesse farsi una doccia. Ma invece le acque nelle case non ci arrivano manco per sogno. Intendo seguendo il normale percorso: cioè i tubi dell'acquedotto cittadino. Perciò, l'unica cosa chiara che resta da fare è la "chiarezza", appunto; e così la magistratura ha aperto un'inchiesta. Tanto, con tutte quelle che ci sono aperte, una in più che volete che sia? 
Ma è mai possibile, maemma, dico io?  
fonti (in questo caso mi pare anche eccessivo... ☺☺):

http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2015/11/11/messina-inchiesta-su-acquedotto-in-tilt_807e2bb7-b561-4d7d-ba02-98ee4a3f53f4.html
http://www.lasicilia.it/articolo/messina-ancora-senz-acqua-la-procura-ha-aperto-un-inchiesta

Maxiprocesso Mafia Capitale



Naturalmente, per l'accertamento delle verità sulle "presunte" (bisogna sempre dire così) ruberìe dei magnoni", tutto resta da vedere. In questi casi,  le... "insapute", le intercettazioni "carpite parzialmente e non contestualizzate" e le "volgari insinuazioni" sono il pane quotidiano dei patiti del garantismo. E alla fine, vedrete, si scoprirà che il colpevole non esiste e non è mai esistito, e tutti quanti hanno fatto le cose giuste perché "lo consentiva la normativa vigente". Eppoi, per dirla tutta, può succedere: anche a me qualche volta è capitato di fare vignette... a mia insaputa!

Vatileaks



Dice Giacomo (5,1-6)
Le vostre ricchezze sono marce

Dalla lettera di san Giacomo apostolo

"Ora a voi, ricchi: piangete e gridate per le sciagure che cadranno su di voi! Le vostre ricchezze sono marce, i vostri vestiti sono mangiati dalle tarme. Il vostro oro e il vostro argento sono consumati dalla ruggine, la loro ruggine si alzerà ad accusarvi e divorerà le vostre carni come un fuoco. Avete accumulato tesori per gli ultimi giorni!
Ecco, il salario dei lavoratori che hanno mietuto sulle vostre terre, e che voi non avete pagato, grida, e le proteste dei mietitori sono giunte alle orecchie del Signore onnipotente.
Sulla terra avete vissuto in mezzo a piaceri e delizie, e vi siete ingrassati per il giorno della strage.
Avete condannato e ucciso il giusto ed egli non vi ha opposto resistenza"
.

San Giovanni Crisostomo lo ricorda con forza: « Non condividere con i poveri i propri beni è defraudarli e togliere loro la vita. [...] Non sono nostri i beni che possediamo: sono dei poveri ».
336 « Siano anzitutto adempiuti gli obblighi di giustizia perché non si offra come dono di carità ciò che è già dovuto a titolo di giustizia »:
337 « Quando doniamo ai poveri le cose indispensabili, non facciamo loro delle elargizioni personali, ma rendiamo loro ciò che è loro. Più che compiere un atto di carità, adempiamo un dovere di giustizia ».

Parola di Dio

                                "O servi Dio, o servi Mammona"
Come si dice: "Pecunia non olet". E se poi di "pecunia" cerchiamo l'origine, troviamo che proviene dal latino "pecus" (pecora), ad indicare che l'avere bestiame - in questo caso le pecore - ai tempi dei romani era fonte di ricchezza posseduta, e quindi anche barattabile perché la moneta non era ancora diffusa come ai giorni nostri. Che valga anche per le altre "pecorelle", le quali, smarrite o meno, alla fine potrebbero diventare pur sempre "barattabili"? 
Mah... intanto si indaga.
fonti:
http://www.huffingtonpost.it/2015/11/05/vatlieaks-bertone-appartamento_n_8476558.html 
https://www.lastampa.it/2015/11/04/italia/cronache/la-nuova-vatileaks-conti-segreti-furbizie-e-spese-faraoniche-xECI6LPfxKvhL4FenduDXL/pagina.html
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-11-04/vaticano-indagato-banchiere-nattino-chieste-rogatorie-italia-e-svizzera-152354.shtml?uuid=ACWnZOTB 
http://www.today.it/cronaca/apsa-riciclaggio-indagini-gianpietro-nattino-vaticano.html 
https://it.wikipedia.org/wiki/Amministrazione_del_patrimonio_della_Sede_Apostolica 
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2015/11/04/ASQNgmI-privilegi_vatileaks_sprechi.shtml 
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2015/11/04/ASaCz8I-vatileaks_rifugiati_raccomandati.shtml 
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2015/11/04/AScQX9I-vatileaks_inquilini_centodieci.shtml 

Infine, due notizie su quanto guadagna il clero.
fonte:
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/2014/notizia/il-papa-zero-euro-il-vescovo-3mila-ecco-tutti-gli-stipendi-del-clero_2037044.shtml 
http://www.huffingtonpost.it/2014/04/02/stipendi-del-clero_n_5074357.html 
http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/PRIMOPIANO/stipendi_preti_vescovi_chiesa_parroci/notizie/607439.shtml 

Cacciatore



Anche se non sono un cacciatore, qui in Sardegna mi è capitato di partecipare a qualche battuta di caccia al cinghiale, ma solo come "visitatore fotografo". I... carnieri non m'interessano; anzi, ad essere sinceri m'intristiscono. Ma provenendo da una famiglia di cacciatori da lontane generazioni ho annusato polvere da sparo da quando ero in culla e, da più grandicello, ricordo che davo anche una mano a ricaricare le cartucce (che prima erano di cartone) che mio fratello recuperava. Naturalmente quelle da lui ritenute ancora idonee, e una volta sola. Erano gli anni Cinquanta, e ci si arrangiava.
Poi, una volta trasferito in Sardegna e fatte nuove amicizie, è capitato che tra queste vi fossero dei cacciatori che mi hanno invitato alle loro battute, e così ci sono andato. Mi piace alzarmi presto la mattina, quando l'aria è ancora pulita, e poi sapere che mi aspetta una giornata di piena immersione nella Natura mi dà un'energia incredibile! Un po' meno sapere che alla fine a farne le spese sarà un animale, ma non è questo il momento dei moralismi e delle recriminazioni. 
Così le foto, successivamente stampate o trasferite sul computer, mi servono per i miei disegni; come il cacciatore col suo cane che stamattina ho deciso di trasferire di getto sulla carta. E che, per non farmelo "cuccare" come in altri casi è stato fatto, ho dovuto giocoforza retinare...

Stazzi a Marazzino S. Teresa di Gallura




Appena rientrato dal Passo del Bracco, siccome avevo tempo, ho preso il monopattino e ho fatto una capatina a Santa Teresa di Gallura. Non appena giuntovi, mi sono accorto che colà v'erano alcuni stazzi che non attendevano altro se non di essere dipinti da me. E dato che all'interno del capace zainetto da gite conduco sempre secomeco l'occorrente da pintore, che dovevo fare? Semplice: li ho dipinti. 
Ma... a proposito... sapreste per caso dirmi se in passato li avessi già inseriti nel blog, oppure no? Vabbuo'... se per caso vi risultasse di averli già visti, fatemi un fischio. Anche se non sono abusivi li demolisco subito!

Pointer o Bracco



Questo è un cane. E dovrebbe essere un pointer in "ferma". Prima di tutto perché ha i punti... neri, e poi perché è fermo. Ma siccome l'ho disegnato ieri mattina al Passo del Bracco, è assai probabile che sia un pointer-bracco. Anche perché un bracco al Passo del Pointer non l'ho mai visto. Comunque, sono sicuro che è da caccia. Me lo ha garantito lui stesso.