Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Italia Libia Guerra





Questa volta ci dovremmo essere. In Libia, intendo, e non solo come "osservatori" o "portatori di pace". E d'altra parte, se il governo libico - quello che c'è - ce lo chiede, non mi sembra un'idea tanto sbagliata. Sbagliato fu quello che fece la Francia di Sarkozy, quando prese l'iniziativa e s'imbarcò nell'infelice avventura i cui risultati abbiamo visto quali furono. Ora però è diverso. Dobbiamo fare i conti con quei tagliagole dell'Isis, e non possiamo certo stare con le mani in mano ad aspettare che c'entrino in casa! E parlo di noi Italiani, perché dell'Europa personalmente me ne infischio. Come del resto hanno fatto, stanno facendo, e soprattutto faranno i nostri "sodali" europei dopo la chiusura - ventilata mica tanto - di Schengen. Perché da quel momento in poi le patate bollenti - di qualunque misura esse siano - ce le dovremo pelare noi e quegli altri poveracci dei Greci! Ricordiamoci quale posizione abbiamo sulla cartina geografica, e cosa c'è a Sud della Sicilia e della Sardegna.
Aggiungo - dopo cena, e forse con qualche idea in più - che se questa volta dovessimo intervenire (e lo stiamo già facendo con troppo ritardo!) dovremmo farlo con l'intenzione di andare fino in fondo. Stando anche molto attenti a dove andremo a colpire, per non aggiungere altri nemici a quelli che già abbiamo. Con la speranza che quelli che andremo ad affiancare - e addestrare - siano quelli... giusti! 

P.S. Perdonatemi qualche errore: dovevo andare a cena e avevo fretta. E anche fame...

Nessun commento: