Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Politica e giudici


Martin Luther King (15 gennaio 1929 - 4 aprile 1968)

La polemica sollevata dalle dichiarazioni del Presidente dell'Anm Piercamillo Davigo a proposito di politica e giustizia, secondo me non ha niente a che vedere col "giustizialismo" puro e semplice, al quale molti vorrebbero relegarla, ma è qualcosa di molto diverso. D'altra parte, se la politica, e i politici, legiferano talvolta in modo così incomprensibile da esserlo perfino a chi queste leggi alla fine dovrebbe applicare, tanto che in certi casi sono in molti a chiedere che vi sia più giustizia, evidentemente c'è qualcosa che non va. E, sempre secondo me, non mi sembra il caso di parlare di "invasione dei ruoli", di "subalternità ai giudici" e, in pratica, di "esondazioni giustizialiste" in ambito costituzionale tra politica e giustizia. E' chiaro che non tutti sono ladri, corruttori e malandrini. Ci mancherebbe! Credo, tuttavia, che sia necessaria più chiarezza, sia nei tempi entro i quali i processi debbano concludersi, con un occhio in particolare alla prescrizione, sia sulle opportunità che la politica, guardando più all'etica che alla pratica o in certi casi alla "convenienza", dovrebbe darsi in presenza di prove e indizi che, quando accade, la coinvolgono. E se non sono leggi chiare e inequivocabili a stabilire tutto ciò, chi lo dovrebbe fare?
A questo punto vi chiederete cosa c'entri Martin Luther King. Chissà, forse è una questione di... sogni. Come il suo, quando diceva di sperare che un giorno questa Nazione (in questo caso la sua America) si sollevi e viva appieno il vero significato del suo credo: che tutti gli uomini sono stati creati uguali, e che può darsi che non siamo responsabili per la situazione in cui ci troviamo, ma lo diventeremo se non facciamo nulla per cambiarla.
Un sogno che dovrebbe appartenere a tutti noi. 


2 commenti:

luigi bluoso ha detto...

Grazie Francesco, penso che oggi, Festa della Liberazione, ci sta proprio bene questo tuo messaggio. Guai se impedissimo ai nostri sogni di formarsi e di "resistere" nel tempo. Un abbraccio e buona settimana. Luigi

Cecco Dotti ha detto...

Ho sentito alcune notizie stamani per radio. Mi ero svegliato prestissimo per i soliti problemi... idraulici, e quando sono tornato a letto (erano le cinque) ho acceso la radiolina che tengo sul comodino per sentire musica e notizie. Facendo lo "zapping" con la rotella del sintonizzatore, a un certo punto ho sentito che parlavano di Martin Luther King - una persona che ho sempre apprezzato per le sue battaglie contro le ingiustizie sociali -, e così ho ascoltato fino alla fine: praticamente all'alba!
Oggi ho fatto una breve ricerca e il post, collegato alle polemiche di questi giorni tra governo e magistratura è venuto da sé. Figurati che mi ero anche colpevolmente dimenticato della Festa della Liberazione! :)
Grazie, contraccambio l'abbraccio all'Amico sincero e l'augurio per la buona settimana (ma anche di più!)
Ciao,
Francesco