Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Girasoli



Un amico che abita in campagna ogni tanto m'invita ad andarlo a trovare. Ha iniziato trasferendosi con la moglie qualche anno fa, e oggi ha sei mucche, dodici capre, quattro maiali, tre cavalli, un asino, ventisette galline, qualche tacchino (mi sono dimenticato di contarli) e poi fa il miele. Non lui, e neppure la moglie, ma le api. Che alleva in gran numero e lo riconoscono anche dall'ontano. Nel senso che quando le api sono sull'albero e lo vedono arrivare, mollano quello che stavano facendo e gli volano subito incontro festose. Il mio amico, che si chiama Guidugo, ha anche un campo vastissimo pieno di girasoli. Aveva iniziato con uno, un girasolo, ma quando s'è accorto che era triste ne ha piantati altri così adesso si tengono compagnia. L'altra mattina, quando sono andato a trovarlo, Guidugo mi aveva preparato un tavolinetto e uno sgabello al limitare del campo di girasoli, e poi in terra aveva appoggiato una brocca d'acqua di fonte: "Ecco - mi ha detto venendomi incontro - qui hai tutto l'occorrente per i tuoi acquerelli. Inizia a dipingere, ché poi andiamo a pranzo. Ritarosa (che è la moglie) ci ha preparato i ravioli ripieni di mucca, come piacciono a te!" E a me piacciono, è vero, ma siccome tutte le volte che lo vado a trovare la moglie gli ammazza una mucca per metterla nei ravioli, tra un po', finite le mucche, che ci metterà nei ravioli?... Le api?


2 commenti:

luigi bluoso ha detto...

Ciao, carissimo Francesco, sempre una gioia leggerti e, per me, immergermi nelle tue atmosfere d'acqua. Qui ammiro anche i segni particolari della tua terra natale. Un affettuoso saluto a te e famiglia. Luigi

Cecco Dotti ha detto...

Carissimo Luigi, perdonami se mi ero momentaneamente dimenticato di te!
Grazie per la visita e le belle parole. In effetti questi girasoli li ho presi da una vecchia foto che scattai alcuni anni fa nella mia Toscana, nei pressi di Pontedera...
Ce n'erano talmente tanti che quasi non mi entravano nella macchina fotografica!
Un abbraccio e buona settimana,
Francesco