Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Aumento povertà



Dice che il governo ha in programma una misura che questa volta dovrebbe riuscire a sconfiggere la povertà in modo organico, eliminando ogni forma di discriminazione. Per questo lo hanno chiamato "Reddito di inclusione sociale". 

Si tratta di un provvedimento destinato alle fasce più deboli della popolazione, per ora approvato dalla Camera ma ancora da perfezionare. D'altronde, tutti sappiamo che anche il governo è povero, che ha pochi soldi da stanziare e che sta perfezionando un sacco di cose. Tra le quali il decreto sulla liberalizzazione della cannabis, quello sì, attesissimo dai poveri. Perciò ci vuole tempo. Non hanno mica la bacchetta magica, non hanno! C'è il rischio che facendo le cose di corsa dopo averli dati, i soldi, te li richiedano pure indietro. E poi, anche se per ora il provvedimento è stato approvato dalla Camera, dovrà passare al vaglio del Senato. Ma se il Senato verrà eliminato chi lo approverà? 
Così, nell'attesa che la trafila si compia, chi è povero potrà sempre cercare di diventare ricco. Nessuno glielo impedisce. In che modo? Boh... e chi lo sa? Potrebbe per esempio giocare la schedina...; frequentare un videopoker rionale o qualche sala bingo...; tentare coi dadi - escludendo quelli per il brodo...; oppure frequentare, che dico, una roulette americana o francese.
Prima di tentare, da ultimo, con quella russa, che però gli risolverebbe il problema alla radice senza neppure rischiare di cadere nella ormai nota e perniciosissima dipendenza patologica.

In fondo, che c'è di male? Sono sempre giochi che favoriscono in qualche modo l'aggregazione sociale. Vuoi mettere?

fonti:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/14/istat-poverta-assoluta-per-4-milioni-e-598mila-persone-colpite-le-famiglie-numerose-e-in-aumento-al-nord/2904359/ 

http://www.panorama.it/economia/lavoro/poverta-aumento-come-fare-combatterla/
http://www.gruppoabele.org/italia-poverta-assoluta-in-aumento/

Nessun commento: