Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

La vera fine del mondo


Bisognerebbe fare più figli...
Già... ma se non ce la fanno a campare neppure i genitori - ai quali si sono aggiunti anche i nonni -, figuriamoci se ci fossero i figli... 



Però qualcuno dice che "l'integrazione conviene a tutti, ed è vero che chi arriva qui deve adattarsi alle nostre leggi e alle nostre abitudini"... 
fonte:
https://www.youtube.com/watch?v=GOSnzox0mEQ 

Ma siccome non facciamo più figli, di conseguenza, se non facciamo leggi che aiutino le famiglie (le nostre) e favoriscano nuove nascite (dei nostri figli), ecco che allora ci servono quelli degli altri.
In quanto ad "adattarsi alle nostre leggi e alle nostre abitudini", permettetemi di avanzare qualche dubbio.
Non condivido, invece, i commenti volgari che corredano il video, dai quali assolutamente mi dissocio e che condanno. 





Intanto in questi minuti la televisione sta trasmettendo la notizia che un camion, dal quale sarebbero partiti numerosi colpi d'arma da fuoco, si sarebbe diretto a tutta velocità sulla folla che sul lungomare di Nizza festeggiava la ricorrenza della Rivoluzione Francese: il 14 luglio del 1789. E anche se le notizie sono ancora frammentarie e imprecise, si parlerebbe di un probabile attentato terroristico.
fonte:
http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/nizza-camion-sulla-folla-sul-lungomare-ci-sarebbero-60-morti_3020332-201602a.shtml 


2 commenti:

Flo ha detto...

Almeno 84 morti. Gli obiettivi sensibili si moltiplicano a dismisura rendendo impossibile un serio ed efficace piano di protezione della popolazione. A quando il coprifuoco?

Cecco Dotti ha detto...

Già... e pare non sia finita qui perché ci sono anche molti feriti in condizioni disperate. Arginare questi tipi di violenza non è per niente facile. La chiamano "guerra", ma non lo è. E', invece, "guerriglia". Contro la quale siamo completamente impreparati perché non rientra nei "normali" canoni delle tattiche militari che, nei Paesi civili, sono anche disciplinate da norme giuridiche di diritto internazionale e di "convenzioni" tipo, per fare un esempio, quella di Ginevra. Quelli, i terroristi, delle convenzioni se ne fottono, e noi li dobbiamo affrontare su un terreno, il nostro, quello quotidiano, che sono le strade, le stazioni, i supermercati e tutti i luoghi affollati. E ci colpiscono all'improvviso, quando meno ce l'aspettiamo e dove vogliono. Anche con un solo uomo, perché gli eserciti in questo caso non servono. Ormai non ci resta che sperare che, prima o poi, non tocchi a noi e ai nostri cari. Altro non possiamo fare. Almeno a questo punto. Perché è inutile "chiudere la stalla quando ormai i buoi sono scappati"!
Ciao Flo, e grazie per il tuo sempre prezioso contributo,
Francesco