Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Burkini: sì o no



Ora ci mancava anche la polemica su come bisogna andare vestiti al mare...
Ricordo che da ragazzo mi capitava di vedere le mie cugine che andavano in spiaggia quasi vestite, e così un giorno mi sono informato e ho saputo da mio cugino più grande che avevano... le loro cose. Cosa fossero queste cose lo venni a sapere più tardi, ma non mi meravigliai, non mi misi a ridere, né tantomeno polemizzammo col bagnino o col sindaco di Forte dei Marmi (in vacanza andavamo lì).
Perciò ritengo che ognuno - uomo o donna che sia - possa andare al mare vestito come gli pare, anche da... Zorro, se lo desidera, senza che a nessuno venga in mente d'impedirglielo. Magari gli rideranno dietro e lo piglieranno per scemo, ma sono fatti suoi. In sostanza, credo che la libertà e il rispetto delle donne debbano essere garantiti - e le nostre leggi lo sanciscono - a prescindere da come vanno vestite e dalla religione che osservano. Senza tanto "cavillare" su questo o quel particolare come spesso facciamo, ma scegliendo di volta in volta - e con intelligenza - la strada da percorrere.
Non ritengo giusto, invece, perché mi pare che sia anche contro la legge, che si vada in giro col volto coperto. E questo vale anche per le donne che indossano il burqa. Ché poi bisogna vedere chi veramente si potrebbe nascondere sotto simili "palandrane". Specialmente di questi tempi, in cui si sente e si legge di tutto. E se un poliziotto volesse identificarle e chiedesse loro un documento, come farebbe a riconoscerle? Dal colore del burqa? E se nel frattempo quello della foto lo avessero messo a lavare o lo avessero buttato perché era vecchio e ne hanno indossato un altro, quanti documenti con quante foto di burqa dovrebbero avere? 

4 commenti:

Flo ha detto...

Condivido ogni singola parola, bravo Cecco😉

Cecco Dotti ha detto...

Ciao, e bentornata!
Grazie. Mentre lo scrivevo mi era venuta in mente anche la piscina, oltre ai documenti...
Pensavo: e se dovessero frequentare una piscina, come farebbero? Di solito, prima di immergersi bisogna fare una doccia - o comunque passare sotto dei getti d'acqua obbligatori. E allora, in questo caso seguirebbero il percorso... col burqa, magari sudato e, perché no, forse anche un po' sporchino, fino al tuffo finale?
Cosa fanno: il bucato?
Lo volevo mettere, questo pezzo, ma poi mi sono dimenticato. Pazienza. L'ho scritto ora...
Grazie ancora e a risentirci quando vuoi.
Ciao!

Alex ha detto...

Riflessione molto semplice e razionale. Non credo ci voglia chissà quale acume per comprendere le giuste parole che hai espresso. Purtroppo i mass media devono mangiarci sopra un po', ed ecco che scoppia la bagarre. Buon fine Agosto Cecco.

Cecco Dotti ha detto...

Grazie Alex, per quello che dici, e grazie anche per la visita graditissima perché in questi ultimi tempi ci eravamo persi un po' di vista... In ogni caso, per me resti sempre un grande Artista dell'acquerello!
Anch'io penso che alla fine tutta questa polemica serva solo per vendere qualche copia di giornale in più o a farci qualche trasmissione il dopocena. Il guaio, però, è che certe discussioni, se portate avanti in modo sbagliato e specialmente di questi tempi, rischiano di compromettere dei rapporti tra culture diverse che non mi sembrano proprio... idilliaci. Ciò che invece mi addolora, più in generale, è la fine misera che il mio Paese, l'Italia, sta facendo per colpa di politici incapaci e inconcludenti. Ci vorrebbe una bella rivolta delle coscienze, quelle sane e preparate - anche e soprattutto tra i giovani -, magari un po' meno presenti sui "social" con "cani e gatti" e più attivi e impegnati nella vita reale. Che poi è quella con la quale si stanno già scontrando...
Un caro saluto, a presto risentirci e buon fine agosto anche a te. Qui fa ancora un caldo che si schianta!
Ciao,
Francesco