Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Italia Israele




4 commenti:

Flo ha detto...

Non ho capito la battuta😖

Cecco Dotti ha detto...

Potrebbe avere due chiavi di lettura, nel senso che dopo l'espulsione di Chiellini l'Italia ha giocato meglio. Forse perché erano in dieci e si sono impegnati di più? O forse perché Chiellini ha "pasticciato" troppo e dopo che se n'è andato abbiamo giocato meglio? Può darsi. Allora, se così fosse, visto l'innegabile maggiore impegno che abbiamo dimostrato, converrebbe giocare sempre in dieci... E poi, dài, contro Israele, che non è certo la Francia, la Germania o la Spagna. O il Brasile.
Io continuo a dire che ci manca la capacità di giocare la palla "a terra": ovvero di scartare l'avversario e fare passaggi brevi e precisi guadagnando contemporaneamente terreno e arrivare nell'area avversaria. Invece ci limitiamo a fare i soliti passaggi lunghissimi, dalla difesa alle ali, con la speranza - vana, perché di solito ci anticipano - che arrivino a destinazione. Sarà perché mi ricordo ancora di Garrincha, Baggio, Di Stefano, Crujiff, Maradona, per citarne alcuni che coi loro dribbling facevano impazzire chi si parava loro davanti. Altri tempi, certo, tuttavia mi chiedo se dopo ogni partita i Nostri si soffermano a guardare le registrazioni oppure no.
A tutto questo ci aggiungo i media, mass o meno, che ogni volta che vinciamo - anche se per merito della fortuna - esaltano il nostro gioco e i nostri giocatori, secondo me anche esagerando. E ti sta parlando uno che non tifa per alcuna squadra di calcio, che non segue le partite, e che segue solo la nostra Nazionale e i campionati che contano. Spegnendo la tivvù o cambiando canale quando gioca male!
Perché come in tutte le altre discipline, sia sportive che artistiche, sono sempre stato per il "vinca il migliore". E quando uno è il migliore, tanto di cappello!
L'hai capita adesso la vignetta?
Ciao Flo, un abbraccio,
Francesco

Flo ha detto...

Sì, grazie, sei stato gentile a spiegarmi partita e vignetta 😊

Cecco Dotti ha detto...

Non si tratta di essere gentile, ero sicuro che se ti fossi informata di più ci saresti arrivata anche da sola. Ma se non segui il calcio e non t'interessa, titubare (ma tu, titùbi?) è normale. Per me, invece, che non mitùbo perché ci pensa quel mio amico idraulico, è tutto molto più semplice.
Ciao carissima, e grazie molte per la visita. Un abbraccione,
Francesco