Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Marina


E ora, per addolcire un po' le precedenti immagini, un paio di acquerelli. Che non sono una gran bellezza, come al solito, ma che ho il coraggio di mostrarvi acciocché li possiate criticare. Anche aspramente, se volete e se vi aggrada. 
Questa marina, pensate un po', l'ho dipinta sull'imballaggio di una... friggitrice. Proprio così! A separare il cestello dal contenitore dell'olio perché non si graffiasse, infatti, c'era un consistente cartoncino giallognolo chiaro che, sembratomi abbastanza spesso da poter sopportare una consistente bagnatura, invece di buttarlo nel secco come avrebbe fatto chiunque ci ho dipinto questa marina... "fritta". E non chiedetemi perché l'ho chiamata così.




 

2 commenti:

luigi bluoso ha detto...

Per te, caro Francesco, sarà pure fritta, per me invece contiene un'umidità e una leggerezza che tu sai esprimere benissimo con queste sintesi delicate e sincere. Un abbraccio. Luigi

Cecco Dotti ha detto...

Grazie, mio prezioso e soprattutto confortante Amico, per le tue belle parole.
Tu conosci le mie insoddisfazioni - delle quali peraltro non ho mai fatto mistero - e del desiderio che ogni volta ho di fare qualcosa di diverso dal solito. E invece ci ricasco. Che sia proprio perché, qualcosa di diverso, non risco a farlo?...
Ricambio l'abbraccio e a presto risentirci,
Francesco