Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Tagli Irpef




Se lo dice lui...
Ma gli altri... che ne pensano gli altri, per esempio sulla futura riduzione dell'Irpef sventolata in campagna elettorale dal governo Renzi? Perché se la flat tax proposta dall'"eversivo" Salvini al 15% per tutti i redditi viene definita demagogica e proibitiva per i costi che dovrebbe sostenere, sarebbe opportuno anche valutare quelle definite "accattivanti", anche se per adesso solo "simulate", proposte dai contabili del Ministero dell'Economia e Finanza.
Scendendo nel particulare, se adesso si paga un'aliquota Irpef del 23% fino a 15 mila euro di reddito; del 27% per i redditi che vanno da 15 mila a 28 mila euro; del 38% oltre i 28 mila euro; del 41% oltre i 55 mila euro e del 43% oltre i 75 mila euro, udite! udite! con l'introduzione della "simulazione ministeriale", per i redditi che vanno da 15 mila a 75 mila euro si pagherà un'aliquota unica del 27%. 

In pratica, mentre per quelli i cui redditi vanno da 15 mila a 28 mila non cambierà una beata fava perché continueranno a pagare il 27%, di contro quelli il cui reddito supera i 28 mila euro e arriva fino a 75 mila (che prima pagavano il 38% e il 41%), con la riforma pagheranno il 27%. A questo punto, a meno che i miei studi comparati di economia domestica non m'ingannino, appare evidente che con la riforma sulla riduzione dell'Irpef più guadagni e meno paghi. 
Se le tasse si riducono così, chissà che succede se le aumentano...

fonti:
http://economia.ilmessaggero.it/economia_e_finanza/tasse_irpef_27_redditi_15_75mila_euro-1151249.html

http://www.corriere.it/economia/16_settembre_26/giu-l-irpef-2018-governo-pronto-mettere-nero-bianco-sgravi-41be7b0c-834e-11e6-879e-4c7914542a03.shtml
http://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/articolo/52519/irpef-scaglioni-e-aliquote.html

http://www.ilgiornale.it/news/politica/tasse-renzi-annuncia-tagli-ha-pronta-patrimoniale-1297499.html
http://www.corriere.it/economia/16_settembre_27/fisco-sgravi-irpef-2018-spunta-rottamazione-ruoli-equitalia-54b41c28-8414-11e6-b7a9-74dcfa8f2989.shtml

Nessun commento: