Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Marina al vento



Nuova tempera pre-natalizia di una marina a caso, con barca anonima e gabbiani finti, dipinta in movimento tra la camera e il salotto. 
Il fatto è che se sto fermo e seduto fumo un sacco di sigarette... per giunta, se non mi muovo, mi si gonfiano le caviglie, mi fanno male gli occhi, mi viene la tosse, vado a letto tardi, dormo poco perché mi sveglio presto e poi non riprendo più sonno. Così mi alzo con le palle che mi girano e con un cerchio alla testa (sarà l'orbita delle palle?...) e ciondolo per la casa trascinando la mia stanca esistenza da una stanza all'altra, sbadigliando per tutta la mattina senza voglia di far nulla.
Poi penso che faccio una vita inutile e che dovrei partire per il mio primo giro del mondo in Vespa senza sponsor, dal quale, ahi me lasso!, non farò più ritorno perché la morte mi coglierà in viaggio dopo aver forato tutte le ruote, finito la benzina, smagnetizzato il volano, rotto il filo della frizione, persa la regolazione dell'anticipo, intasato il catetere e finiti anche i pannoloni per l'incontinenza.
Crollato esausto sulle sabbie del deserto dei Tartari, dopo aver succhiato l'ultima stilla d'acqua dalla polverosa borraccia, verrò punto alla carotide da cotanto infame quanto velenosissimo scorpione del deserto che non mi lascerà scampo. Me ne andrò, come il Faust tra le braccia della sua Margherita in mezzo a schiere di cherubini trombanti (cioè che suonano le loro trombe, che avevate capito?) pensando all'attimo fuggente, al Patto di stabilità, a banca Etruria e al blocco delle pensioni sotto i duemila euro.

Un caro saluto e ci risentiamo quando rientro...

Mezzi pubblici e sicurezza



Continuano le aggressioni al personale in servizio sui mezzi pubblici, e così si corre ai ripari per tentare di aumentare la sicurezza dei conducenti e degli stessi passeggeri.
fonti:
http://tg24.sky.it/cronaca/2017/12/19/aggressioni-bus-roma-atac-spray-peperoncino-per-autisti.html
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/roma-pericolosa-cabine-rinforzate-e-spray-peperoncino-sui-1475740.html
http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_dicembre_19/agenti-bus-spray-peperoncino-l-autista-replica-non-servono-f1dd0da6-e4ef-11e7-99b2-e4b972c90c1d.shtml

(Ironico e sarcastico) Naturalmente, per legge, su ogni mezzo pubblico dovranno essere esposti cartelli chiaramente visibili, in almeno tre lingue, che avvisino gli eventuali aggressori dei rischi che corrono. Con l'avvertenza d'indossare, prima di salire a bordo, i regolamentari occhiali protettivi a norma di legge. Inoltre, per non turbare gli aggressori, nei cartelli dovrà anche essere indicato il contenuto dello spray (che non deve superare i 20 ml e che non deve avere una gittata superiore a mt 3), che al suo interno non vi siano sostanze cancerogene, tossiche, chimiche, corrosive e infiammabili ma esclusivamente naturali, che la percentuale di oleoresin capsicum non superi il 10%, con una concentrazione max di capsaicinoidi totali pari al 2%.

(Vero) Come del resto stabilisce, in materia di strumenti di autodifesa, il D.M. n° 103 del maggio 2011 e, in materia di sicurezza pubblica, il testo dell'art. 3, comma 32, della legge 15 luglio 2009, n. 94 che recita:
"Il Ministro dell'interno, con regolamento da emanare nel termine di sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, di concerto con il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali,  definisce le caratteristiche tecniche degli strumenti di autodifesa, di cui all'articolo 2, terzo comma, della legge 18 aprile 1975, n. 110, che nebulizzano un principio attivo naturale a base di oleoresin capsicum, e che non abbiano l'attitudine a recare offesa alla persona".   

Felice Natale e, forse, anche Buon Anno! 

Fiume Liri



Sempre più deluso dalla politica, ho ripreso a dipingere con maggior lena. Per le vignette, in questa Italia che ogni giorno che passa diventa sempre più ridicola e si barcamena tra gli anatemi dei social e quelli di chi ci governa, c'è sempre tempo. Perché tanto non cambia nulla, non illudetevi. Continueremo a pagare le tasse per alimentare tutti quei "baracconi" che negli anni hanno messo in piedi per sistemare amici e sodali, ai quali si sono aggiunti quelli europei; non ci restituiranno mai i soldi che ci devono perché "mancano le coperture", tra il generale e sempre più diffuso disagio sociale nonostante ci rassicurino che "la ripresa c'è". Forse intendono quella... per il culo, il nostro, che non è mai cessata. E qui non cito le "fonti", perché è quello che penso e sono le mie opinioni.
Così ieri sera ho tirato fuori i "ferri" del mestiere dal cassetto dov'erano conservati, e ispirandomi a una vecchia foto che avevo scattato alcuni anni fa ho dipinto questa tempera, modificando alcuni particolari. Il fiume è il Liri, dalle parti di Sora, nel frusinate. Comunque, "sviste" a parte, non prendetelo come... prodotto finito. E' solo un'esercitazione, come tutte le altre, che però mi auguro serva a spazzar via la ruggine accumulata nel tempo sulla punta dei pennelli, e su quel poco di manualità acquisita negli anni e in parte dimenticata.
Buona domenica! 

La Nonna




Ieri sera ho trovato una vecchia foto della mia nonna materna, e ho provato a disegnarla. Così ho preso il carboncino, una matita grassa, dei gessetti, una bottiglietta di tempera nera (per intenderci, di quelle che usano gli imbianchini per fare i colori), un tubetto di tempera bianca, un pennellino e la solita acqua per diluire il diluibile e fondere il fondente (o il fondibile)...
Non è certo il massimo, ma questo è il risultato. Se vi piace, bene; sennò andatevi a vedere la nonna disegnata da qualcun altro.
Buon fine settimana a tutti, nonni e nonne compresi!

Finestra



Una modestissima finestra, con le persiane aperte e della biancheria stesa ad asciugare al vento. Sul davanzale, un paio di vasi con dei fiori rinsecchiti. Pennino e china, leggermente acquerellato...

Molentargius, fuochi e fumi








I campionamenti effettuati al suolo dall'Arpas nella discarica sotterranea di Molentargius, andata a fuoco la scorsa estate, hanno rivelato la presenza di numerosi contaminanti tutti pericolosi per la salute.
Anche se ultimamente i dati sulla qualità dell'aria sembrano essere nella norma, per evitare di essere asfissiati di nuovo con il prossimo incendio attendiamo con viva trepidazione la bonifica del sito. I cui tempi tuttavia non paiono essere brevi.

fonti:
http://www.youtg.net/v3/index.php/top-news/4206-piombo-arsenico-e-idrocarburi-a-molentargius-veleni-industriali-dentro-il-parco-protetto
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/11/30/molentargius_metalli_pesanti_sulla_superficie_della_discarica-68-671599.html
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/10/25/quartu_bonifiche_a_molentargius_i_tempi_non_saranno_brevi-68-659425.html

Infine, per gli amanti della chimica e della salute, alcune informazioni sui "presunti" inquinanti "apparentemente" rinvenuti. 

Il Tallio: viene utilizzato prevalentemente per la produzione di insetticidi, fuochi artificiali, veleno per topi, vetro e nell'industria elettronica e farmaceutica. Ma si può trovare anche negli escrementi dei piccioni o all'interno della zona del Molentargius interessata dagli incendi dell'estate scorsa. E' tossico per inalazione o ingestione, esposto all'aria si ossida e sembra piombo, e Agata Christie lo ha utilizzato come arma del delitto in alcuni suoi romanzi... 
La concentrazione max di esposizione permessa a lungo termine non deve superare gli 0,1 mg/m³.

fonti:
http://tg24.sky.it/cronaca/2017/10/03/tallio-cosa-e-avvelenamenti.html
http://www.corriere.it/salute/17_ottobre_13/tallio-che-cos-perche-pericoloso-c3994434-aff5-11e7-9acf-3e6278e701f3.shtml?refresh_ce-cp

L'Arsenico: nei suoi composti, trova impiego per la fabbricazione di insetticidi, erbicidi, pannelli fotovoltaici, circuiti integrati, vetro o nel legno trattato con arsenocromato di rame come antitarlo, e in alcune leghe. Siccome il legno così trattato è ancora in circolazione, se viene bruciato nel caminetto la sua combustione concentra i suoi composti nelle ceneri e nei fumi dispersi nell'aria. E' anche un comune inquinante del carbone (centrali elettriche a carbone, fonderie e cementifici). Naturalmente è estremamente dannoso per l'organismo e appare evidente che un'alimentazione a base di arsenico è altamente sconsigliata... 💀

fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Arsenico

Il Piombo: usato per costruire tubazioni, smalti per vasellame e vernici, munizioni, batterie, leghe per saldatura, benzine (piombo tetraetile) e saldature delle serpentine di distillazione di vinacce casalinghe.
Il suo avvelenamento si chiama saturnismo.

fonti:
http://www.pianetachimica.it/mol_mese/mol_mese_2016/04_Avvelenamento_da_Piombo/Avvelenamento_da_Piombo.htm
https://it.wikipedia.org/wiki/Piombo

Il Rame: in giuste dosi, pare che sia l'unico che fa bene perché serve per la crescita e lo sviluppo del corpo umano. Altrimenti, siccome è un metallo pesante, a seconda della quantità accumulata e di come entra nel corpo può provocare avvelenamento.

fonti:
http://www.ing.unitn.it/~colombo/metalli_pesanti/intro.html
http://it.intoxication-stop.com/otravlenie-medyu_html_default.htm
https://it.wikipedia.org/wiki/Rame
https://www.mr-loto.it/alimentazione/rame-proprieta.html

Gli Idrocarburi a lunga catena (C>12): difficilissimi da spiegare e da riassumere perché sono tantissimi, tutti pericolosi e tossici e, tra le tante altre amenità, comprendono i bitumi, gli asfalti, le benzine, il metano, l'etano, il propano... ecc. 
E per stasera mi fermo qui! 😊

fonti:
http://www.msdmanuals.com/it-it/casa/lesioni-e-avvelenamento/avvelenamento/avvelenamento-da-idrocarburi
http://www.corriere.it/salute/dizionario/idrocarburi_inquinamento_da_e_tossicologia_degli/index.shtml
http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/idrocarburi-aromatici-policiclici.html

L'Italia è finita: andate in pace



ITALIA: EUTANASIA DI UNA NAZIONE

Anche se ormai lo dicono tutti, vi sarete accorti anche voi che da alcuni anni, convinta che sia diventato inutile, sempre meno gente va a votare. Ma non solo, perché a questa lunga schiera si sono aggiunti nel frattempo anche coloro che pensano che l'Italia non sia più un Paese democratico. Infatti, a che serve votare se poi la politica, quella con la "p" minuscola, non risponde al mandato ricevuto dagli elettori, e le promesse fatte in ogni campagna elettorale - sempre esagerate - non vengono mantenute? 

Per non parlare della giustizia e della certezza del diritto e delle pene, che leggi farraginose infarcite di cavilli procedurali e di pedanti rimandi alla fine rendono inapplicabile anche qualsiasi logico criterio di giudizio. Vedi il caso della dottoressa aggredita, che ha denunciato con tre mesi di ritardo la violenza subìta rispetto ai sei necessari perché il reato sia perseguibile penalmente.
fonti:
https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/bari_dottoressa_violentata_guardia_medica_denuncia_presentata_troppo_tardi_scarcerato_l_aggressore-3403690.html
http://it.blastingnews.com/cronaca/2017/12/solo-in-italia-violenta-un-medico-in-servizio-scarcerato-in-due-settimane-002204789.html
http://www.iltempo.it/cronache/2017/12/02/news/la-dottoressa-violentata-denuncia-in-ritardo-scarcerato-l-aggressore-1039160/
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/puglia/bari-la-dottoressa-violentata-denuncio-troppo-tardi-scarcerato-l-aggressore_3109974-201702a.shtml

Poi ci sono le tasse (ma che ve lo dico a fare?), sempre in agguato, che invece di essere restituite sotto forma di servizi al cittadino (altrimenti a chi?) in genere sono servite - e servono - alla moltiplicazione d'incarichi e poltrone spesso inutili.
E le emergenze, sempre emergenti... che mi chiedo come mai, dato che siamo un Paese terremotabile e calamitoso, le casette da distribuire non le preparano prima e le mettono da parte. Magari provando anche a risparmiare sul prezzo. Così quando capita che servono ce le hanno già pronte, e la gente non deve aspettare degli anni per avere un tetto sulla testa. Però sembra che per Natale arriveranno...
fonti:
http://www.affaritaliani.it/cronache/scandalo-casette-terremoto-centro-italia-spesi-quasi-7mila-euro-a-mq-502546.html
http://www.lastampa.it/2017/11/06/italia/cronache/arriva-linverno-nelle-zone-terremotate-due-famiglie-su-tre-senza-casette-GY2h42C3M4gDaM0mEvcnkJ/pagina.html
http://www.corriere.it/cronache/17_dicembre_03/terremoto-casette-sono-ritardo-commissario-paola-de-micheli-27186b62-d7a0-11e7-b38f-bb89c6f43bbd.shtml
http://www.iltempo.it/cronache/2016/11/05/news/terremoto-a-l-aquila-il-miracolo-delle-case-di-silvio-berlusconi-1023255/

E ancora la scuola, passando dalla famiglia per i social, gli smartphone, l'animalismo acritico e le ecoutopie sull'impazzimento del clima, chi più chi meno diventati collettivo di un'ignoranza arrogante sempre più funzionale al "regime", che consente ai mediocri di allearsi coi propri simili...
Insomma, oggi ci sentiamo italiani solo se ci qualifichiamo ai mondiali di calcio. Amen!




 
Concludo citando il mio amico Jacopo di Antignano (oggi anch'egli allezzito, ma con la "gei" iniziale poiché nobili genere natus), quando mi telefona:
"Caro Cecco, ciànno fatto du' palle 'osì! Gira e rigira, ogni volta que' brodi ce lo rifilano in culo senza neanche levacci le mutande! E ci tocca anche sta' zitti!"

Conti correnti a rischio



Le belle - si fa per dire - notizie non finiscono mai! Vi ricordate il "bail-in" e lo spauracchio del coinvolgimento di azionisti, obbligazionisti e correntisti sui depositi oltre i 100 mila euro nel caso di una crisi delle banche, mentre invece lo Stato tutelava i risparmi di piccola entità? Ebbene, la "bella" notizia è che adesso la Bce (la Banca centrale europea), nel caso di una crisi bancaria, avrebbe la facoltà di congelare i conti correnti anche al di sotto dei 100 mila euro, sospendendo i pagamenti per cinque giorni. 
Per ora... salvo poi decidere, se necessario, anche un prelievo forzoso sulle somme depositate.
Insomma, cari i miei "gonzi" (me compreso), attenzione a dove mettiamo i nostri sudati risparmi e a come li investiamo. In attesa di scappare all'estero coi soldi... nascosti nelle mutande! 


fonti:
https://www.investireoggi.it/economia/conti-bancari-rischio-bail-anche-100-000-euro-lo-chiede-la-bce/ 
http://www.secoloditalia.it/2017/11/conti-correnti-di-nuovo-in-pericolo-vogliono-bloccarli-per-salvare-le-banche/ 
http://www.ilpopulista.it/news/15-Novembre-2017/20477/l-europa-pronta-a-sequestrare-i-nostri-conti-correnti.html 
https://adessobasta.org/2017/11/16/attenzione-vostri-conti-correnti-rischio-la-mossa-shock-salvare-le-banche-della-bce/ 
http://www.ilgiornale.it/news/politica/pur-proteggere-banche-ci-bloccano-i-conti-correnti-1463854.html 
https://quifinanza.it/soldi/i-conti-in-banca-non-saranno-piu-protetti-rischio-corsa-sportelli/155710/ 
http://www.wallstreetitalia.com/bce-conti-banca-non-saranno-piu-protetti-si-rischia-corsa-sportelli/ 

Renzi apre alle alleanze



"Quarantapercento" Renzi prova a rilanciare le alleanze, e improvvisamente diventa... inclusivo. In balìa di acque agitate e travolto dalle impetuose correnti, ora cerca "qualunquemente" una sponda. La troverà?
Personalmente, considerando l'opinione che ho della politica - questa politica -, penso proprio di sì. Salvo poi, una volta ottenuti i voti necessari, ricominciare il balletto delle divisioni. Perché non sono i partiti, o le coalizioni, ai quali si può dare anche un nome nuovo, a contare, ma le persone. Che restano sempre le stesse. E le questioni personali e i risentimenti - accantonati sul momento per convenienza, ma mai sopiti - sono sicuro che prima o poi torneranno a galla!


Ostia: aggredito giornalista



Premesso che il capo di una banda di ladri - o di assassini - è superiore al resto della banda in quanto "capo" ma resta pur sempre un ladro o un assassino, di contro ne consegue che l'imitazione può anche essere positiva a patto che chi si imita sia utile a migliorarci. E considerato il fatto che ultimamente, per la capillarità dell'informazione che ci giunge dalla rete e dai social, veniamo sempre più a conoscenza di fenomeni di emulazione non sempre positivi, tale ragionamento si innesta nel tessuto sociale e potrebbe servire a introdurre alcune cose che mi vengono in mente da un po' di tempo a questa parte. 
Per farlo, scusate se scomodo Cesare Beccaria: "Non vi è libertà ogni qual volta le leggi permettono che in alcuni eventi l'Uomo cessi di essere persona e diventi cosa"
Prendiamo per esempio il nostro Paese, e ciò che è diventato da qualche anno a questa parte soprattutto in tema di giustizia e di garantismo. Perché il contrario di garantismo, badate bene, non è giustizialismo ma semplicemente giustizia. Quella cosa di cui noi tutti sentiamo un necessario bisogno. Arrivo così ai recenti fatti di Ostia, lasciando tuttavia da parte la politica - che secondo me non c'entra nulla e serve solo a confondere le idee. 
Se il mestiere del giornalista è quello di informarsi e poi di informarci, e per farlo deve andare necessariamente in giro e fare domande, se fa del giornalismo d'inchiesta (quando non è meramente calunniatorio ma avvalorato da prove e testimonianze attendibili) a maggior ragione è probabile che dia anche fastidio. Non dimentichiamoci che il diritto della collettività a essere informata su particolari temi che riguardano la società come la sicurezza, la libertà o la stessa salute, dovrebbe essere sacrosanto. A questo punto, chi è interrogato ha due possibilità: rispondere, o, se non vuole, stare zitto e andarsene. Ma non alzare le mani e reagire con la violenza: armi che solo chi non possiede il dono della parola usa con estrema disinvoltura. E qui si torna alle leggi e alla giustizia. Quest'ultima, da noi purtroppo spesso percepita come lontana dal codice etico che dovrebbe regolare, insieme all'onestà, i rapporti con gli altri.
     
fonti:
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lazio/reporter-aggredito-roberto-spada-non-va-in-carcere-ecco-il-perche_3105433-201702a.shtml 

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/11/09/news/giornalista_aggredito_da_roberto_spada_picchiato_a_freddo_per_delle_domande_ma_si_scusi_con_ostia_-180631718/ 
http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/11/09/news/giornalista_aggredito_a_ostia_raggi_i_voti_degli_spada_non_li_vogliamo_-180642513/?ref=nrct-27
http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/11/09/news/luca_marsella_ora_basta_fango_quello_e_solo_uno_dei_tanti_-180647123/?ref=nrct-26

http://www.lettera43.it/it/articoli/cronaca/2017/11/09/troupe-rai-aggredita-a-ostia-le-reazioni-del-giorno-dopo/215442/
http://www.romatoday.it/cronaca/aggressione-spada-testata-giornalista-nemo.html

E INFINE ECCO ALCUNE IMMAGINI DEL NOSTRO PAESE...
 

fonti:
http://www.video.mediaset.it/video/quinta_colonna/clip/all-armi_757522.html 

http://www.romatoday.it/cronaca/furti-auto-turisti-aventino-arresti.html 
http://www.video.mediaset.it/video/quinta_colonna/clip/nessuna-sicurezza-in-citta_536607.html 
http://www.video.mediaset.it/video/matrix/servizi/reportage-dalla-periferia-romana_774314.html 
http://www.video.mediaset.it/video/quinta_colonna/clip/il-degrado-assoluto_762565.html 
http://www.video.mediaset.it/video/quinta_colonna/clip/roma-e-l-emergenza-campi-rom_760110.html

Destinazione Italia



Renzi dice che per battere i "grillini" in Sicilia si deve arrivare al 40%... e se lo dice lui bisogna credergli. Perché non è certo uno che va in giro a parlare a vanvera. Anche se in qualche stazione è stato contestato, e non tutti gli hanno battuto le mani...
Che abbia mollato le "ferrovie" e sia andato da Obama per non sentire i fischi dei soliti... "gufi"?

fonti:
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13267993/matteo-renzi-destinazione-italia-treno-tour-insulti.html 
http://www.liberoquotidiano.it/gallery/sfoglio/13270351/matteo-renzi-destinazione-italia-chicago-barack-obama.html 
http://www.huffingtonpost.it/barbara-polidori/renzi-ritrova-lamico-obama-noi-ispiriamo-i-giovani-per-entrambi-piu-risultati-di-quanto-la-stampa-dica_a_23263532/ 
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2017/11/02/ASa56qSK-governare_grillini_attaccano.shtml 
 

Quartu Sant'Elena


Via XX Settembre

Monumento ai Caduti e Basilica di Sant'Elena

Alcune immagini notturne di Quartu Sant'Elena, scattate stamani verso mezzogiorno prima che piovesse. Poco...

Riforma pensioni

Molestie sessuali



Dopo i recenti casi di molestie sessuali da parte di alcuni illustri personaggi del mondo del cinema, ma non solo di quello, ebbene anch'io lo confesso: ho molestato sessualmente la mia bicicletta. Perché davanti a certi... "telai" è impossibile resistere!
Eppoi, giacché mi trovavo, una volta montata, le ho vellicato il campanello e anche pompato le ruote di brutto...

Marina beach



Allora... vediamo un po' cosa mi sono inventato stasera... Ero lì, annoiato come un paracarro sulla Palermo-Agrigento, e stavo aspettando che la mia Signora mi chiamasse per dirmi che la cena era pronta, quando a un certo punto ecco che arriva la fulminazione! Nella mia lunga carriera di pittore della domenica ho dipinto quadri di ogni peso e dimensione, utilizzando i più svariati e avariati supporti, ma un quadro "tondo" non l'avevo ancora dipinto. E per di più su uno di quei sottobicchieri che si mettono a tavola per evitare di sporcare la tovaglia. Così ne ho preso uno - ne abbiamo recuperati diversi da un amico che per colpa delle tasse ha dovuto chiudere il ristorante in Italia e ne ha aperto uno alle Canarie 🌊🏄🌅 - e ho buttato giù quello che vedete. 
Il titolo? Semplice: "Marina tonda". Mancherò di fantasia, ma uno migliore non l'ho trovato. Spero che vi piaccia. 
E' una tecnica "mista": tempera fusa con l'acquerello, firmata a penna e con sottotitolo a matita. Più mista di così... 😜
Buona notte!
 

Parrocchia San Pietro Apostolo Settimo San Pietro



E questa?... vi chiederete voi. Cos'è questa? Prima di tutto è la bella chiesa parrocchiale di Settimo San Pietro - quel paese vicino a Cagliari dove fanno un ottimo pane casereccio e degli squisiti dolcetti -, vi rispondo io. E poi, dopo pranzo, mentre meriggiavo pallido e assorto, m'è venuta voglia di dipingerla usando la tempera. Così ho preso la tempera e l'ho dipinta. Quelli in primo piano dovrebbero essere dei fichi d'india... 
Pensa che dopo che li ho dipinti m'è venuto il dubbio anche a me... "Chissà mai cosa sono quei «cosi verdi» che ho dipinto in primo piano"... ho pensato. Ma la mia Signora, vedendomi cogitabondo agitare le pennella sovra lo cartone i gèmiti alzando, m'e tosto accorsa in aita esclamando: "Belle, quelle mele sugli alberi... sembrano fichi d'india!"
Buona serata, e se andate alla stazione salutatemi Renzi!
 

Geriatria



Diventa anche tu il geriatra di te stesso! 

Oggi siccome c'era il sole e mi ero stufato di andare in giro a fare il bagno, sono rimasto a casa e mi sono messo a pensare. E così, pensa che ti pensa, ho avuto un'idea: come risolvere i problemi di memoria che spesso assillano la popolazione anziana come voi. 
Per prima cosa bisogna cercare qualcosa - io, di questi qualcosa, ne ho molti - e una volta trovato gli si cambia di posto. Per fare un esempio, si prende una penna - che di solito molti di noi tengono con le matite e le gomme sulla scrivania - e si mette da un'altra parte. Il terzo cassetto della scrivania può andare bene. Naturalmente se avete una scrivania coi cassetti, che devono essere almeno tre. Altrimenti potreste metterla anche nel cassetto delle posate, in salotto, dopo aver preventivamente avvisato vostra moglie. Sennò può capitare che sul più bello, mentre la state cercando, ella vi chieda "Che ci fa questa penna nel cassetto delle posate?". E così addio esperimento! 
Se poi volete rendere ancora più difficile la ricerca, potreste cercare più cose contemporaneamente: un cacciavite (che avete sempre tenuto nella cassetta degli attrezzi)... un libro (che è sempre rimasto con gli altri nella libreria)... l'accendino (ne ho persi a centinaia)... un calzino (difficilissimo da trovare, specialmente il compagno)... e così via, cambiando loro di posto. Figuratevi che l'altro giorno un caro amico, al quale avevo suggerito questo tipo di terapia, ha ritrovato il compagno del calzino tra gli attrezzi e il cacciavite nel cassetto delle posate!
Quindi si esce e si va a fare una passeggiata ai giardinetti, o a guardare gli scavi che gli operai fanno in giro per la città, oppure anche al supermercato. Quest'ultimo va benissimo, perché la roba esposta nei vari reparti servirà a confondervi ancora di più. Una volta che si è rimasti a girare per un paio d'ore, si rientra a casa. Possibilmente prima che faccia buio, e con l'ora solare un'ora prima.
Se non vi ricordate dove abitate, niente paura. Fermatevi all'angolo di una strada molto frequentata, e state sicuri che prima o poi passerà di lì qualcuno che vi conosce, vi dirà dove abitate e se siete fortunati vi riaccompagnerà a casa.
E... in culo alla vecchiaia!!
 

Destinazione Piovarolo




Quando ho sentito Renzi e la sua mozione contro Bankitalia, ho pensato subito "O Matteo, o icché tu dici?!?" Lo giuro. E lo avevo detto in tempi non sospetti: cioè il primo giorno, quando la sua esternazione non era ancora diventata un "caso". Perché se Renzi può avere ragione sulla vigilanza "annacquata" di Bankitalia e Consob, perché allora non lo fece presente quando governava? E non lo sto dicendo solo io...
C'è anche chi aggiunge che i suoi "peana" in difesa dei risparmiatori "truffati dalle banche", guarda un po', saltano fuori proprio adesso. In campagna elettorale. Non vi pare strano? Cosa crede, che così facendo si accaparra qualche migliaio di voti in più? La vedo difficile...
Inoltre, basta guardarsi indietro e ricordare gli esordi dell'"enfant prodige-ferrailleur", cioè da quando "scese" in politica fregiandosi del titolo di "rottamatore" con l'intenzione di liquidare la dirigenza di lungo corso del PD. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: il piccone gli si è spuntato in mano, gli scandali e gli sprechi non sono diminuiti, e le "vecchie figurine", pur se spazzate via e sostituite da giovani rampanti più o meno inconcludenti, sono ancora lì. Pronte a saltar fuori alla prima occasione gridando vendetta. 
Insomma, se questi sono i fatti, pare che Matteo Renzi questa volta abbia deciso di farsi fuori da solo. 
Senza neppure aver bisogno di andare... in Svizzera!

Oggi ho trovato questo. Che sia una "bufala"?...
https://www.nextquotidiano.it/sms-pd-euro-treno-renzi/ 

fonti:
http://www.huffingtonpost.it/2017/10/19/non-scarico-la-colpa-su-bankitalia-quando-renzi-difendeva-visco-prima-dei-guai-su-banca-etruria_a_23248879/
http://www.la7.it/otto-e-mezzo/rivedila7/renzi-rottamata-bankitalia-19-10-2017-224818
http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2017/04/26/le-grandi-manovre-di-renzi-su-banca-ditalia-e-consob/210228/
http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/bankitalia-la-rottura-renzi-e-gentiloni-la-cronaca-raccontata-dietro-le-quinte_3101817-201702a.shtml
http://www.lavocedinewyork.com/news/politica/2017/03/10/la-sapete-lultima-pensata-fiscale-di-renzi-il-rottamatore/
http://www.lintellettualedissidente.it/italia-2/cera-una-volta-renzi-il-rottamatore/
http://www.rmfonline.it/?p=12920


Referendum Lombardia Veneto



Domenica 22 ottobre, dalle 7 di mattina alle 23, i cittadini della Lombardia e del Veneto dovranno votare il referendum consultivo sull'autonomia regionale.
Non penso che con la vittoria del "Sì" si metta a rischio l'unità del Paese, e che Lombardia e Veneto passino alle dipendenze... dell'Impero austriaco. Anche perché la riforma del titolo V della Costituzione (e il Federalismo) già prevedono il riconoscimento delle autonomie locali, le quali hanno piena potestà legislativa e sono tenute a farsi carico dei bisogni dei propri cittadini. In fondo, è legittimo pensare che una maggiore autonomia delle strutture locali, considerate più controllabili in quanto più vicine ai cittadini rispetto a quelle statali, alla fine si possa tradurre in una maggior trasparenza e in un miglioramento dei servizi offerti.
L'importante, però, è che di questi bisogni se ne facciano realmente carico e che le imposte che paghiamo - tra addizionali Irpef, Irap e compartecipazione all'Iva - siano spese bene e non vadano dilapidate.

fonti:
http://www.repubblica.it/politica/2017/10/19/news/referendum_autonomie_lombardia_veneto-178724253/
http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/referendum-lombardia-maroni-giusto-pagare-3-5-mln-per-la-sicurezza_3101644-201702a.shtml
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-10-18/lombardia-obiettivo-trattenere-24-miliardi--214601.shtml?uuid=AEVgn7qC
http://www.linkiesta.it/it/article/2017/10/19/cinque-buone-ragioni-per-dire-no-ai-referendum-di-maroni-e-zaia/35898/


Tassa rifiuti Codacons class action


Possibile una "class action" contro il Comune e/o il gestore che si occupa della raccolta rifiuti?
Lo stabilirebbe la Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 22531 del 27 settembre 2017, facendo salvo il principio di equità secondo il quale ci dovrebbe essere un ragionevole equilibrio tra quanto si paga e i costi dei servizi in cambio restituiti. 

fonti:
http://www.romatoday.it/politica/class-action-restituzione-tari-comune-di-roma.html
https://codacons.it/class-action-ama-comune-chiedere-la-restituzione-della-tari-roma/
https://www.vignaclarablog.it/2017101172754/rifiuti-codacons-possibile-chiedere-rimborso-tari/
https://www.diritto.it/tarsu-diritto-alla-riduzione-anche-disservizio-non-imputabile-al-comune/
http://www.altalex.com/documents/news/2017/10/04/tarsu
http://www.lastampa.it/2017/09/29/italia/i-tuoi-diritti/consumatore/raccolta-rifiuti-i-disservizi-riducono-la-tariffa-fino-al-jpFX411xamrZqznLRnjIGN/pagina.html
http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2017-09-27/l-emergenza-rifiuti-taglia-tarsu-204235.shtml?uuid=AE3JQqaC&refresh_ce=1








Sarebbero inoltre previste riduzioni in misura variabile, a seconda delle modalità di erogazione del servizio, nei seguenti casi:

- mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti;
- erogazione del servizio in cui si evidenzino gravi violazioni della norma di riferimento;
- "interruzioni del servizio che possano arrecare danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente".

fonti:
https://www.money.it/riduzione-tassa-rifiuti-sconto-tares-tari-cassazione-2017
https://codacons.it/tarsu-lemergenza-rifiuti-puo-ridurla-finalmente/
http://www.ambientediritto.it/home/giurisprudenza/corte-di-cassazione-civile-sez5-27092017-ordinanza-n22531
http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2017/10/06/tassa-rifiuti-ridotta-del-40-se-si-verifica-disservizio-nella-raccolta
http://def.finanze.it/DocTribFrontend/decodeurn?urn=urn:doctrib::DLG:1993-11-15;507
http://www.dirittierisposte.it/Schede/Tasse/Tributi-locali/la_tari_tassa_rifiuti_in_precedenza_tarsu_tia_tares_id1164895_art.aspx
https://www.laleggepertutti.it/90950_tari-tassa-sui-rifiuti-illegittima-come-difendersi-e-non-pagare


Ophelia



Ieri, mentre stavo cercando di fare un po' d'ordine impossibile tra le tante cose intollerabili che possiedo, m'è venuto in mente di dare una ripulita alla tavolozza poggiata sul mio deschetto da ciabattino del colore. E siccome mi avanzava dell'ocra gialla palilla e del marrone-bordeaux-borgogna, per non buttarli alle ortiche li ho mischiati con acqua pura di fonte e poscia casualmente deposti su un cartoncino. Questa volta di quelli buoni, perché non sono mica fesso a usare sempre supporti perversi e traditori!
Questo è il risultato, che subordinatamente e con deferente rispetto sottopongo alla vostra attenta lettura.
Con osservanza,
l'Artista


E' tempo di patrioti



Atreju




Tempo fa mi pare di aver letto da qualche parte che Facebook si è rifiutato di pubblicare il video che sponsorizzava la manifestazione "Atreju": l'incontro annuale di "Azione Giovani" improntato al confronto e al dibattito politico, organizzato da Fratelli d'Italia per il 20 settembre scorso. Le ragioni di questa "censura", almeno così ancora "pare", sarebbero da attribuirsi ai contenuti del video, ritenuti dal social media "volgari, offensivi e discriminatori", i quali, accanto al termine "patriota", evocherebbero oscuri e "fanatici rigurgiti fascisti"... Tra l'altro, visto che la manifestazione c'è stata, mi auguro che la polemica nel frattempo si sia sopita com'era giusto che fosse.
Aggiungo inoltre che non desidero che mi appiccichiate etichette di destra, di sinistra o di centro, e neppure di altre ideologie intermedie o trasversali che per mia natura non mi appartengono. Ho le mie idee, che desidero siano rispettate come io ho rispetto per quelle altrui.
Io, il video l'ho ascoltato - e naturalmente, trattandosi di un video, l'ho anche visto -, ma non mi pare che contenga nulla di offensivo, sia nelle pacate seppur accorate parole della Meloni, sia nelle immagini. Nessun "saluto romano", "passo dell'oca", o gadget, o simboli che propagandino il fascismo o il nazismo. Sullo sfondo, solo l'interno di una onesta fabbrica usata come sede temporanea della manifestazione. 

Quella che invece pare essere stata l'oggetto della discussione è la parola "patriota". E così me la sono andata a cercare prima sul dizionario d'italiano, e poi su tutti e tre i dizionari d'inglese che possiedo: il "Plus", della Vallardi Editore, il "Longman Dictionary of Contemporary English" e l'altro, vecchio ma sempre buono, della De Agostini. Ebbene, non ci credereste mai, ma anche sui dizionari d'inglese la parola "patriota" esiste. E dicesi "patriota", letteralmente: "someone who loves their country and is willing to defend it"; ovvero "qualcuno che ama il proprio Paese ed è disposto a difenderlo"
Inoltre, sul "patriota" e sulla loro Guerra d'Indipendenza, mi pare che anche gli americani ci abbiano fatto un bellissimo film interpretato da Mel Gibson. 
E allora, mi dite che c'è di così strano nella nobilissima parola "patriota"?  

Giorgia Meloni e i "patrioti" di Atreju
fonti:
https://www.statoquotidiano.it/16/09/2017/italia-2017-i-patrioti-censurabili-e-quelli-censurati/573001/
http://www.giornalettismo.com/archives/2631924/giorgia-meloni-facebook-atreju-video
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/politica/giorgia_meloni_contro_facebook_video_atreju-3241023.html
http://www.ilgiornale.it/video/politica/video-giorgia-meloni-atreju-bocciato-facebook-1441990.html
http://www.ilgiornale.it/news/politica/facebook-blocca-giorgia-meloni-vietato-definirsi-patrioti-1441994.html
http://www.huffingtonpost.it/2017/09/12/marco-minniti-ospite-di-giorgia-meloni-alla-festa-dei-patrioti-di-atreju_a_23205896/


Referendum Catalogna



Il referendum catalano sarà anche stato anticostituzionale, ma consentire alla polizia spagnola di menare colpi all'impazzata contro persone inermi, tra le quali donne e anziani, riporta alla mente immagini della più bieca dittatura sudamericana degli anni Settanta "modello Pinochet".  
Mariano Rajoy, se fosse stato più accorto, avrebbe acconsentito che i catalani si esprimessero liberamente salvo poi far valere la Costituzione e discutere, eventualmente, di ulteriori garanzie per dare una maggior autonomia alla Catalogna. E l'ha chiamata pure "democrazia avanzata, gentile e tollerante"...
fonte:
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Catalogna-Rajoy-non-c-e-stato-referendum-resta-lo-Stato-di-diritto-832ac72b-9e54-4ba5-83e2-133d54ad31e5.html
E mi chiedo anche con quale animo e quale faccia quel poliziotto rientrerà a casa sua, davanti a moglie e figli, e avrà il coraggio di guardarli in faccia dopo aver bastonato a sangue cittadini inermi e con le mani alzate che volevano solo esercitare un loro diritto. Basta guardare i filmati e osservare con quanta foga la polizia menava manganellate, pedate, strattoni e tirate di capelli...
Vergogna!

fonti:
http://www.ilfoglio.it/esteri/2017/10/01/news/la-strategia-sbagliata-di-rajoy-155005/