Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Giornata mondiale della Felicità


Istituita dall'Onu il 28 giugno 2012, il 20 marzo di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Felicità.
Consapevole che tale condizione dell'animo è uno dei principali traguardi che l'umanità mira a raggiungere - nonostante giorni fa abbia appreso dalla stampa di essere al 48° posto nella scala degli italici "gaudenti" -, anch'io ho voluto esser pronto a festeggiare questa importante ricorrenza nel modo migliore. Perciò, visto che la giornata era magnifica sono corso in garage a prendere il mio veloce cavallo d'acciaio a 36 rapporti giapponesi, e pedalando con la consueta lena mi sono avviato verso ignote mete. 

"Va' dove ti porta il fegato!", mi son detto per farmi coraggio in previsione di dover tosto affrontare il periglioso traffico cittadino reso ancorché infìdo dagli azzardi degli automedonti tutti presi a rispondere al cellulare. E così, maledicendo i social e chi ne fa uso alla guida, sono finito come sempre a pedalare sul lungomare, dove per fortuna la pista ciclabile consente separatòri e più sicuri transiti. 
"Vediamo un po' quali cambiamenti ci sono stati e quali ci saranno, sul nostro meraviglioso litorale, in vista dell'imminenza dell'estate", ho pensato gettando il guardo al di là del manubrio in attesa che alcunché di strano catturasse la mia attenzione (leggi degrado). Purtroppo l'attesa non è durata a lungo, e infatti mi sono presto imbattuto nelle consuete "schifezze" che amministrazioni poco attente hanno consentito, e alle quali l'occhio sta facendo purtroppo l'abitudine nonostante gli annunciati "cambiamenti" e gli sprechi di chiacchiere e promesse. E tutte le tasse che paghiamo! Le foto che ho scattato lo dimostrano. Tra l'altro, le prime immagini risalgono all'anno scorso (per l'esattezza il 23 novembre del 2016). E il posto è lo stesso.
"Stai a vedere, ho pensato, che ho sbagliato giornata, e che invece di quella della «felicità» oggi si festeggia quella dell'«incazzatura»!" 




Mentre queste altre che vedete sotto sono le più recenti, dopo che le baracche sono state abbattute e parte del loro contenuto - anche rifiuti speciali come la guaina bituminosa - è rimasto lì dove lo vedete.
fonti:
http://www.fuorilemura.it/imprese-edili/smaltimento-guaina-bituminosa-cose-e-come-si-smaltisce-la-guaina-bituminosa.php 
http://www.iivela.it/il-costo-dello-smaltimento-delle-guaine-bituminose/ 
http://www.valli-ambiente.it/cer 












 
Terminata la ricognizione fotografica e avvicinandosi l'ora del rientro ho ripreso la via di casa. Lasciata la pista ciclabile sono tornato sulla strada "normale", e qui ho dovuto rifare i conti col traffico... e con gli stop, che per qualcuno a volte sono degli "optional". Come quel tipo che non si è fermato in tempo - anche lui... "telefonante" e per questo distratto -, e che per non finirgli sul cofano mi ha costretto a un'improvvisa frenata. Addirittura si è risentito perché gli ho interrotto la comunicazione, poverino! 
Così, dopo esserci scambiati accesi pareri sui mestieri delle rispettive mamme, tirando in ballo anche qualche sorella (le sue, perché io non ce l'ho!), ci siamo salutati affettuosamente con un paio di vaffanculo e ognuno ha ripreso la propria strada. Lui, per il paese dove lo avevo mandato, e io per la strada di casa dato che era già l'ora di pranzo. Come se non bastasse, risalendo sulla bici mi è scivolato un piede dal pedale e sono ricaduto pesantemente sul sellino con il pacco scrotale massacrandomi ambedue le palle...
Evviva la Giornata Mondiale della Felicità!

fonti:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/20/giornata-mondiale-della-felicita-il-paese-dove-si-e-piu-felici-la-novergia-non-bene-litalia-e-gli-utenti-di-twitter-ironizzano/3462908/
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ecco-quali-sono-i-paesi-pi-felici-mondo-1376935.html

2 commenti:

Flo ha detto...

Mi sa tanto che hai sbagliato strada...

Cecco Dotti ha detto...

Già... me ne sono accorto una volta arrivato sul posto. E forse... ho anche sbagliato giornata!
Ciao Flo, felice serata e grazie per essere passata a trovarmi perché mi mancavi!
Francesco