Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Roma degrado



Un tempo neppure così lontano - parlo degli anni Cinquanta - avevamo conquiste da mantenere e speranze e traguardi ancora da raggiungere.
Ora, che certe conquiste le abbiamo raggiunte e che bisognerebbe conservarle gelosamente, insieme alle poche rimaste perché sono parte del nostro patrimonio e dei sacrifici di tutti, non ne siamo capaci. 

E così, giorno dopo giorno, inesorabilmente le stiamo sprecando. Vergognatevi!

fonti (aggiornate?... vecchie?... "imbufalite" da fake news?... Mah... io così le ho trovate, e così ve le metto. Se non vi garba, me lo dite e ne cerco altre. Ciao!):
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/degrado-choc-nella-capitale-immigrato-fa-sesso-strada-1393524.html
http://www.direttanews.it/2017/05/05/degrado-capitale-consumano-un-amplesso-due-passi-termini/
http://roma.fanpage.it/il-codacons-scrive-all-unesco-troppo-degrado-roma-non-puo-essere-patrimonio-mondiale-dell-umanita/
http://www.romatoday.it/politica/roma-patrimonio-unesco-lista-codacons.html
http://www.repubblica.it/argomenti/degrado_roma

http://www.romafaschifo.com/

Aggiunto stasera, 9 maggio, alle ore 20:30 circa. 
 
Poco fa da un'amica ho ricevuto un link a proposito di un "Piano rifiuti per Roma", portato avanti dal Movimento 5Stelle.
Si tratta, così dice il testo postato su Facebook, di un "Piano per la riduzione e la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021". Siccome non sono su Facebook, l'unica cosa che posso fare, per correttezza d'informazione, è di invitarvi a leggerlo (io non ci sono riuscito, perché non essendo su Facebook avrei dovuto iscrivermi). Questo è il link:
https://www.facebook.com/WIlM5s/photos/a.359991487434531.1073741828.356217484478598/1046952802071726/?type=3&theater 

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, certo che tu le sai trovare tutte giuste!!! Complimenti.
Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Tomaso!
E' una questione di... naso. Basta seguire le mosche! :) :) :)
Un abbraccio, grazie e un caro saluto,
Francesco

Luisa Borghi ha detto...

Caro il mio Cecco Dotti. Si vede che per certe cose il nostro naso funziona. Che tristezza però. A Roma no. Se invece di stare a litigare in consiglio comunale, la Raggio si facesse una passeggiata, probabilmente capirebbe che questa è una cosa che non s'ha da fre. A casa mia, ovvero nel comune dove vivo, la raccolta funziona e come. Si vuole arrivare a far entrare nel cosiddetto generico, tramite una raccolta intelligente, il minimo possibile. Poi...si pensa di tassare SOLO la parte che effettivamente si butta. Funziona Raggi...propvaci

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Luisa, finalmente vedo che sei riuscita a commentare direttamente sul blog. Grazie!
Sapessi quanto mi piange il cuore vedere l'Italia ridotta in queste condizioni...
In questi giorni, guardando foto e video del degrado che ci sommerge - e non solo a Roma -, mi prende l'angoscia. Ma è soprattutto vedere Roma, la Capitale d'Italia, che ho conosciuto nel suo splendore in tempi purtroppo lontani, oltraggiata in maniera immonda, che mi fa male.
Piano piano, se ci fai caso, stiamo distruggendo tutto: i valori morali che ci relazionano ai nostri simili, la scuola, la famiglia, la giustizia, le tradizioni di un Popolo... l'elenco è lungo, ma sono tutte cose che poi si riflettono sulla vita di tutti i giorni e che alla fine, questa vita, te la rendono invivibile.
La pulizia, il rispetto dei luoghi e del decoro, l'amore per il "bello" dovrebbero partire prima di tutto da noi stessi. Dovremmo essere ri-educati a vederle certe cose, ad apprezzarle e a farle diventare parte di noi per mantenerle nel tempo per quelli che verranno dopo.
Poi, subentrano le istituzioni, gli amministratori, la politica, i controlli, le leggi... e infine tutto il resto degli aspetti meramente tecnici che, visto che paghiamo anche tasse salate, dovrebbero consentire di operare bene per il bene comune.
Ci vorrebbe una rivolta delle coscienze contro questo finto progresso che, se ci ha dato tante cose utili, tante altre ancora più utili ci ha tolto e ci toglie.
Non credo che il sindaco Raggi sia insensibile a tutto questo, o almeno lo spero. Gli occhi per vedere li ha anche lei. Mi auguro che sia solo una fase transitoria di assestamento, e dopo anni di generali "distrazioni" tra breve si possa finalmente dire che qualcosa è cambiato e che Roma, la nostra Capitale, è tornata a vivere.
Un caro saluto, ancora grazie e buona serata,
Francesco