Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Renzi e il centrosinistra



E' da un po' che mi frulla per la testa un pensiero: stai a vedere, mi son detto, che quelle due volpi di Renzi e Berlusconi ci hanno preso in giro tutti quanti... E anche se non ho certo scoperto l'acqua calda e non ho fatto particolari studi politici ma solo molta pratica vivendo (praticamente sono ignorante), coi miei capelli bianchi e qualche annetto sulla gobba proverò, se ci riesco, a spiegarmi meglio.
Non è un mistero che il Cav, da quando Renzi è apparso sullo scenario politico, gli abbia dedicato tutto il suo interesse, fino quasi a considerarlo - senza neppure nasconderlo tanto - quasi un suo "discendente politico naturale". 

In fondo, nel bene o nel male, se ci pensiamo bene Renzi è uno dei "fenomeni" politici più interessanti di questi anni: è scaltro, ha una parlantina invidiabile (parla sempre) e soprattutto capace di persuadere perché dice quello che pensa - senza leggere i discorsi - e lo dice bene anche quando usa l'ironia. Inoltre, è un convinto liberista, è un abilissimo fruitore dei media - tutti - che utilizza per comunicare se stesso al mondo intero, un po' narciso quanto basta, ma in particolar luogo non è di sinistra. O perlomeno di quella sinistra ritualmente ideologica e burocratizzata che negli anni aveva annunciato "grandi cambiamenti" ma che a conti fatti la gente, parlo del ceto medio e gli operai, sta ancora aspettando.
Così, tornando all'idea che mi son fatto e... all'acqua calda, mi è tornato in mente il "Patto del Nazareno", la rivincita di Renzi e la resurrezione di Berlusconi. Cosa si saranno detti, i due, tra le mura blindate della sede del Piddì? Ma soprattutto cosa avranno in mente di fare? 

Vuoi vedere, ho pensato, che Renzi rappresenta quel "cavallo di Troia" infilato di soppiatto tra le mura del Piddì con l'intenzione di approvare alcune riforme, più o meno condivise ma tutto sommato accettabili, che in un "cupio dissolvi" neppure tanto velato col tempo tuttavia ne hanno decretato lo sfaldamento e la scissione? E, pensandoci bene, a partire dal referendum del 4 dicembre non è forse quello che è successo? Perciò non illudiamoci troppo sul futuro della destra, sui mirabolanti risultati dei ballottaggi e le (im)probabili coalizioni. 
Perché intanto a destra già si cominciano a fare dei distinguo su chi abbia preso più voti rispetto a chi. E questo fatto la dice lunga...
Dammi retta, palle! (celebre locuzione caratteristica tratta da Il Vernacoliere)

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, veramente una bella trovata la tua vignetta!! il cavallo di Troia è veramente giusto stiamo a vedere cosa succede.
Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Tomaso, sarà anche la "teoria del complotto" - sempre in voga per quanto riguarda la politica, ma non solo quella - ma l'idea non mi sembrerebbe poi tanto stravagante.
Anche perché non sarei l'unico a sospettarlo...
La diffidenza, in certi casi, è d'obbligo. Soprattutto se uno guarda indietro e si sofferma con attenzione sulla Storia del nostro amato Paese...
Un caro saluto, un forte abbraccio anche a te e grazie come sempre per la tua graditissima visita!
Buona settimana,
Francesco