Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Migranti e Ong



Le organizzazioni non governative hanno scopi umanitari e sociali, non operano con fini di lucro e in parte si autofinanziano tramite donazioni di privati e col volontariato. Si ispirano ai princìpi della Carta delle Nazioni Unite e alla Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione Europea. Tale "cooperazione internazionale allo sviluppo" è disciplinata dalla legge 11 agosto 2014, n. 125.
fonte:
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/08/28/14G00130/sg
https://www.senato.it/1025?sezione=118&articolo_numero_articolo=11
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/04/28/ong-cosa-sono-come-funzionano_XwUPaRN6uTFRkO3b3mEFPJ.html
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/migranti-a-vertice-di-parigi-piena-intesa-tra-italia-francia-e-germania

Ciò premesso, apprendiamo che la politica estera dell'Italia si ispira agli stessi princìpi umanitari e sociali ai quali si ispirano le Ong, cioè la Carta delle Nazioni Unite e quella dell'Unione Europea (come sancito dall'art.1 di tale legge, ma ripreso anche dall'art. 11 della nostra Costituzione), e cioè di "ridurre le diseguaglianze... migliorare le condizioni di vita delle popolazioni... pace e giustizia tra le Nazioni"... e un sacco di altre belle parole tra le quali "fornire assistenza, soccorso e protezione alle popolazioni di Paesi in via di sviluppo e vittime di catastrofi secondo i princìpi del diritto internazionale in materia, con particolare riferimento all'imparzialità, neutralità e non discriminazione"

Che poi, questi princìpi, oltre ai "Paesi in via di sviluppo", dovrebbero riguardare anche noi e i nostri problemi...
Finita la premessa verrebbe da chiedersi - o almeno io me lo chiedo - come mai se ci sono delle norme di diritto internazionale che dovrebbero essere riconosciute da tutti, queste norme le dobbiamo rispettare solo noi e gli altri no. Mi spiegate perché l'Europa dei migranti se ne fotte, e noi non sappiamo mai che pesci pigliare? Non sarà mica - ho pensato anche a questo - perché da noi c'è il papa col Vaticano, la Chiesa e tutto il resto? Ché puoi scrivere tutto quello che vuoi, ma alla fine è con loro che devi fare i conti... 
Eppure, se andiamo a leggere bene come ho fatto io nonostante il caldo di questi giorni, è tutto scritto. Magari anche troppo. Forse si poteva scrivere qualche centinaio di parole di meno rendendo più scorrevole e comprensibile la lettura delle leggi, senza correre il rischio di dover dopo reinterpretare i "protocolli" sui salvataggi, sull'accoglienza e valutare le derive protezioniste ai limiti del "razzismo". Che poi vanno inevitabilmente a incidere sulla propaganda elettorale che ciascuno porta avanti "pro domo sua" e non certo "pro salute rei publicae", fino alla minaccia di far cadere il governo così decretando l'ennesimo fallimento di una politica insipiente, litigiosa, ipocrita e d'accatto. 
Intanto, in osservanza ai protocolli e ai "codici di regolamentazione" che vieterebbero alle Ong che non li hanno sottoscritti l'attracco nei porti italiani, potrebbe avvenire che le navi in questione restino al largo e i migranti vengano trasbordati sulle navi della Guardia Costiera. Col risultato che in Italia ci arriverebbero lo stesso. Che senso ha tutto questo?
fonti:
http://www.corriere.it/cronache/17_agosto_06/nave-msf-non-sottoscrive-codice-migranti-non-viene-fatta-entrare-lampedusa-94c88f66-7a30-11e7-9488-fb4c3ebc9cd4.shtml
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/06/migranti-nave-msf-non-entra-nel-porto-di-lampedusa-la-ong-nessun-divieto-solo-un-normale-trasbordo-di-persone/3778902/
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/politica/migranti_gentiloni_minniti_sbarchi_delrio-2608052.html
http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13214425/libero-intervista-anna-bono-esperta-africa-smonta-balle-boldrini-ong-immigrati-italia-.html

Nessun commento: