Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

La bufala delle bollette della luce



Oltre a tante altre cose, ahimè, siamo diventati anche il Paese delle "bufale". Già, perché non fai in tempo a dare una notizia che subito dopo arriva la smentita. Quand'anche, in certi casi, addirittura la smentita della smentita!
E' quello che è successo a me appena una settimana fa per quanto riguarda le bollette "gonfiate" alla voce "oneri di sistema". Credo che si chiamino così, almeno fino a quando non decidano di cambiargli nome come hanno fatto per l'Ici, la Tarsu, ecc...
Perciò, tornando alle nostre bollette, se vi ricordate ne avevo parlato in un post e ci avevo disegnato pure un paio di vignette (che spreco...). E perché ne avevo parlato? Perché lo avevo letto su diversi quotidiani tra i più gettonati e quindi, credevo, lontani dal diffondere informazioni sbagliate. Vi cito, per ricordarvelo, alcune fonti.
fonti:  
http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2018-02-14/bolletta-elettrica-non-pagata-ora-oneri-parafiscali-sono-carico-tutti-084105.shtml?uuid=AEffypzD&refresh_ce=1 
http://www.corriere.it/economia/18_febbraio_22/bollette-elettriche-non-pagate-consumatori-regola-conto-200-milioni-fb8e6f1a-17ae-11e8-b6ca-29cefbb5fc31.shtml?refresh_ce-cp 
https://www.avvenire.it/economia/pagine/la-beffa-della-bolletta-della-luce 
http://www.ilgiornale.it/news/politica/ora-bollette-dei-furbetti-dobbiamo-pagare-noi-1494653.html 
Alle quali allego quella di Panorama di ieri: https://www.panorama.it/economia/soldi/la-verita-sul-pagamento-delle-bollette-dei-morosi/ 
E quella de la Repubblica.it del 15 febbraio scorso, che al quarto capoverso riportava addirittura il numero della sentenza (la nr. 2186 del 2016) con la quale il Consiglio di Stato aveva annullato la delibera dell'authority per quanto riguarda gli oneri di sistema e chi li deve pagare. 
fonte:
http://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/energia/2018/02/15/news/evasori_dell_energia_elettrica_ora_il_conto_lo_paghiamo_noi-188919759/ 
E qui si entra in un grande magazzino di "scatole cinesi" dal quale fuggo volentieri! Ma tornando a Repubblica, al quarto capoverso e al numero della sentenza - che, lo ripeto, è riportato come il nr. 2186/2016 -, sono andato a cercarmi la sentenza sul sito del Consiglio di Stato per leggermela. In genere, per decrittare "cose di legge" ci vuole tanto, ma tanto coraggio, soprattutto per capirci qualcosa, ma siccome per alcuni anni ho vissuto a Cizio ed ero vicino di casa di Zenone anche se non ci sono riuscito almeno ci ho provato. E sapete a quel numero di sentenza indicato dal giornale cosa ho trovato? Ve lo cito, così lo leggete anche voi (il numero è in cima alla sentenza, il alto a dx):
https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=A3PVVNSMWRX5RP25U7T7NHJSWM&q=
Che, leggendola tutta, mi pare che parli di tutt'altra cosa ma non certo di "bollette". Profondamente confuso ho chiesto aiuto a un amico avvocato, il quale dopo un po' mi ha inviato la sentenza giusta. Che non è quella riferita dal giornale ma un'altra: la nr. 2182 del 24 maggio 2016, che vi cito:
http://www.neldiritto.it/appgiurisprudenza.asp?id=12812#.WpBUX6jiaM8  

Detto questo, cosa sia successo nel frattempo non lo so, ma un paio di giorni fa, girovagando per il web, mi è capitato di leggere di sfuggita le parole "bollette" e "bufala" e mi sono insospettito. Così ho approfondito le ricerche e sono venuto a sapere che tutta la storia degli "oneri di sistema" delle bollette "spalmati" anche sugli utenti onesti è una bufala. 
E qui sotto, di seguito, vi cito le solite fonti:
http://www.bufale.net/home/precisazioni-le-bollette-elettriche-non-pagate-saranno-parte-carico-degli-altri-utenti-bufale-net/ 
http://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/energia/2018/02/22/news/una_nuova_bufala_via_whatsapp_non_pagate_la_prossima_bolletta_elettrica_-189492821/ 
https://www.altroconsumo.it/casa-energia/elettricita-e-gas/news/bollette-energia-oneri-di-sistema 
http://www.today.it/economia/bufala-bollette-enel-aumento-35-euro.html 
http://www.bolognatoday.it/cronaca/aumenti-luce-bollette-luce-bufale-whatsapp.html 
https://www.blitzquotidiano.it/media/bolletta-della-luce-la-bufala-dei-35-euro-piu-sanare-morosi-2835199/ 

E siccome in questi giorni la storia sembra proseguire tra conferme e smentite, mi sta venendo il dubbio che anche la notizia della bufala possa essere essa stessa una bufala per confondere ancora di più le idee alla gente. Insomma, generando incertezze e confusione, il popolo dei consumatori è portato a dividersi tra chi ci crede e chi no. Col risultato che l'antico detto "Divide et ĭmpĕrā" (Dividi e comanda) ancora una volta fomenterà discordie per dividere coloro che si oppongono, in questo caso alle bollette "gonfiate", consentendo l'approvazione di tale provvedimento... Capisci a me!
Pertanto mi scuso con gli amici e coi lettori che mi seguono per quanto nei giorni scorsi ho pubblicato.
Buon fine settimana!


2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, passo da te per vedere le tue belle vignette, e spesso mi faccio una risata, poi rifletto e mi viene da piangere.
Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

E tu non piangere, mio caro Tomaso, ma fatti quattro risate lo stesso!
Ormai, parafrasando il titolo di un bellissimo film, in questo strano Paese... non ci resta che ridere!
Un forte abbraccio (senza lacrime, mi raccomando!)e buon fine settimana anche a te,
Francesco