Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Sparatoria Macerata




Ti pareva che qualcuno non avrebbe fatto finire in campagna elettorale la sparatoria di Macerata? Se non fosse successo non saremmo stati in Italia (ironico o sarcastico). 
Vi ricordate la "legge-Fiano", passata alla Camera e ancora in attesa (mi pare) dell'approvazione al Senato? E' quella legge che dovrebbe punire con la reclusione da sei mesi a due anni "chiunque propaganda le immagini o i contenuti propri del partito fascista, ovvero delle relative ideologie"
E lo dovrebbe fare, pensate un po', introducendo l'art. 293-bis in quel Codice penale che riporta in calce le firme, udite, udite, di Mussolini, di Vittorio Emanuele III e di Alfredo Rocco. Rispettivamente, nell'ordine, Capo del Governo, Re d'Italia e Guardasigilli. Non vi pare una contraddizione? A me sì. 
Ah... mi piacerebbe sapere da voi cosa ne pensate...
fonti:
https://www.tpi.it/2017/09/14/legge-fiano-cosa-dice/
https://it.wikipedia.org/wiki/Codice_penale_italiano

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno caro Francesco, come sempre acuto osservatore e sensibile in presenza di fatti che colpiscono le coscienze, per chi una coscienza ce l’ha…mi riferisco al raid xenofobo di Macerata e ai commenti di alcuni politici…veri e propri sciacalli!! Qualcuno l’ha definita: “L’infame pochezza dei ma di alcuni politici a giustificazione della violenza”, affermazione che condivido pienamente…e qui mi fermo!
Mi sono documentata sulla Legge Fiano, che introduce nel C.P. l’art. 293-bis che punisce la propaganda fascista, approvata da un solo ramo del parlamento e che, probabilmente, morirà così, come altre 92 leggi in attesa di approvazione definitiva! Concordo con te, mantenere in vigore un Codice Penale del 1930 che porta, fra le altre, la firma di Mussolini, al di là della macroscopica contraddizione (a voler essere gentili) con la nostra costituzione e con la legge 645 del 1952 (legge Scelba) che punisce la riorganizzazione del disciolto partito fascista, lo considero un insulto alla democrazia! Ma questo è quanto esprimono i nostri politici…..e non aggiungo altro!!
Un abbraccio con affetto e stima e….a presto rileggerti.
Clori

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, lasciamo dire! È uno schifo!!!
Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Clori, grazie per il tuo intervento. Poi, quando capiterà l'occasione, ti racconterò un fatto nel quale mi sono trovato coinvolto, mio malgrado, qualche domenica fa...
Per certi versi una bella fetta di responsabilità se le dovrebbero assumere anche alcuni giornalisti, che anziché indagare in modo profondo (e aggiungerei intelligente) su certe notizie, pare quasi che vogliano creare i presupposti perché ci sia uno scontro e non un confronto tra le parti in causa. Col risultato - facci caso - che poi si parlano tutti addosso, giornalista-intervistatore compreso, alzando pure i toni e non facendo capire più nulla a chi ascolta. Che alla fine cambia canale o spegne la tivvù.
Che la questione migratoria, con la scusa del "fenomeno epocale", sia stata da noi (e dall'Europa, che di noi se ne sbatte) gestita male, anzi, malissimo, credo che sia cosa nota. Tu prova a fare il percorso inverso, cioè dall'Italia a qualche Stato africano, e ti accorgi delle difficoltà (sacrosante) che incontri anche per entrare come turista (prenotazione albergo, prenotazione del volo di ritorno, 2 foto formato tessera che ti metteranno sul documento rilasciato alla dogana africana... e via di seguito). Oppure prova a metterti su un barcone (o altro tipo di imbarcazione, a vela o a motore) e sbarcare su una spiaggia del nord Africa, e poi vedi che ti succede...
E poi c'è il sogno "sciagurato" (secondo me) degli Stati Uniti d'Europa. Fallito dall'inizio, anche se non lo vogliamo ammettere, perché non siamo tutti uguali ma profondamente diversi. Un conto è il mercato comune, con la libera crcolazione delle merci, un altro sono le persone (Schengen), che invece devono essere controllate.
Al quale aggiungo il nostro ingresso nell'euro-moneta, al cambio infame di lire 1936,27 (maledetti decimali!) che ci ha impoveriti tutti! E qui il discorso si farebbe lungo...
Concludo dicendo che quei pochi (o un po' di più) anni che mi restano ancora da vivere mi piacerebbe trascorrerli lontano dall'Italia - Paese nel quale ormai faccio fatica a riconoscermi - e nel modo più tranquillo possibile: maglietta, calzoncini corti, ciabatte (o sandali) e soprattutto con le palle al sole!
Anch'io ti abbraccio con affetto, e poi ti stimo sempre e ci sentiamo presto,
Francesco

Cecco Dotti ha detto...

Opsss... mi sono dimenticato di aggiungere che quando vai in Africa ti prendono anche le impronte digitali. O prima di partire, in Italia, o quando arrivi in Africa.
Questo è l'elenco di quanto viene richiesto per entrare in Nigeria (visto che da noi i nigeriani pare che abbondino...)
http://www.ufficiovisti.com/index.php/africa/nigeria/699-visto-nigeria-turismo

Ciao di nuovo! ♥ ♥ ♥

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Tomaso, grazie per la visita sempre puntualissima!
Ti abbraccio anch'io e ti auguro una stupenda giornata,
Francesco

Anonimo ha detto...

Highly descriptive post, I loved that bit. Will there be
a part 2?

Cecco Dotti ha detto...

Thanks for your comment! Do you want to know if there will be a sequel?
Perhaps... ;)
Best wishes! ♥ ♥ ♥