Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Accordo Lega Movimento 5Stelle



Il timore di un asse tra Lega e 5Stelle pare che impensierisca i palazzi della politica, non solo di quella nostrana ma soprattutto di quella internazionale. E a meno che non si tratti delle solite "fake news" dispensate ad arte per confonderci ancor di più le idee, questi due movimenti di opinione (o partiti, se vi piace) che hanno incassato consensi innegabili tra la gente che li ha votati spesso sono stati dipinti come "populisti", "demagogici", "qualunquisti", quando non addirittura "estremisti" e magari anche "fascisti" (o "sfascisti", secondo alcuni).
fonti:
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/chi-sono-i-veri-sfascisti-1500081.html 
https://www.ilfoglio.it/politica/2018/02/25/news/movimento-5-stelle-luigi-di-maio-180596/ 
http://web.rifondazione.it/home/index.php/23-home/20706-grillo-e-il-fascismo-tre-analogie-che-contengono-differenze 
http://gridiamo.altervista.org/m5s-chi-insulta-chi-1/ 
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/16/accordi-elettorali-moretti-pd-noi-progressisti-inciucio-tra-sfascisti-di-lega-e-m5s-travaglio-il-pd-andra-con-berlusconi/3663469/  
http://tg24.sky.it/politica/2018/01/26/Salvini-fascismo-fatto-tante-cose-preferisco-democrazia.html 
http://www.corriere.it/elezioni-2018/notizie/elezioni-2018-salvini-d-alema-lega-fascista-forse-beve-tanto-vino-d64e1f52-fecc-11e7-8f20-c3835ef8a905.shtml 

Perché il popolo sarà anche "bue", ma non è mica scemo. E se dopo tanti anni si è accorto che era l'asino ad aver attaccato il padrone al carro, il 4 marzo ha deciso democraticamente per il contrario.
Perché se è vero, com'è vero, che il popolo è sovrano e che tale sovranità la esercita nei limiti della Costituzione è anche vero che la nostra Carta, negli articoli che la compongono, stabilisce regole precise affinché sia esercitata.
E siccome ci definiamo una Repubblica - ovvero una cosa che appartiene a tutti -, dato che è pure "democratica" coloro che deleghiamo a rappresentarci dovrebbero farlo nel nostro nome.
Ciò detto, quanti anni sono che non andiamo a votare e che i governi che si sono succeduti, a partire da quello di Monti del 2011, ci sono stati imposti dall'alto? Allora vuol dire che non siamo né un Repubblica, e neppure democratica, perché se non siamo liberi di scegliere chi ci deve governare significa che non siamo cittadini ma sudditi. O, peggio, servi.


fonti:
http://www.stopeuro.news/diego-fusaro-durissimo-con-il-pd-siete-servi-delleuropa-avete-tradito-litalia/
http://www.stopeuro.news/pozzallo-bloccate-5mila-tonnellate-di-grano-kazako-muffa-e-ruggine-attentato-alla-salute-dei-siciliani/
https://www.maurizioblondet.it/nel-panico-servi-stringono-le-viti-delleuropa/
https://www.huffingtonpost.it/augusto-rubei/george-soros-luomo-che-getto-sul-lastrico-anche-litalia_a_22067992/
https://www.maurizioblondet.it/pd-chiamo-soros-italia-soros-rispose/

Così in questi giorni, oltre a "populisti", "eversivi", "qualunquisti" e sfascisti", chi la pensa diversamente è diventato pure "sovranista". Parola che, nell'accezione più negativa che le viene attribuita sempre da certa stampa, dovrebbe significare che il nostro "sovranismo", che non vuole essere servo del "sistema" in quanto non accetta di soggiacere alle dinamiche dei mercati globalizzati, alle politiche sovranazionali e a tutte quelle autorità esterne che da noi pretendono obbedienza cieca e assoluta, è considerato, semplificando molto, quasi alla stregua di "ribellione" ed "eversione".
fonti:
https://www.youtube.com/watch?v=iInSeMNeAoY 
https://www.ilfoglio.it/politica/2018/01/11/news/la-lega-sovranista-di-salvini-non-e-quella-federalista-e-liberista-di-miglio-172537/
https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/attenti-al-sovranismo-fa-rima-con-avventurismo 
https://www.huffingtonpost.it/2018/01/16/leuropa-entra-in-campagna-elettorale-e-disegna-le-larghe-intese-pd-forza-italia-riesplode-lanti-europeismo-sovranista-di-lega-e-m5s_a_23334812/ 

Per questo credo che sia giunto il momento di riappropriarci della nostra identità nazionale. Certamente dobbiamo farlo senza violenza, senza rivoluzioni, senza barricate. Unicamente con il dono della parola, che quando vogliamo non ci manca, e della volontà, ferma e decisa, di autodeterminarci secondo quei valori costituzionali che ci consentano di perseguire liberamente ciò che desideriamo, e che consideriamo giusto per il nostro futuro sviluppo economico e sociale. 

Il 4 marzo, non abbiamo forse votato per questo?

3 commenti:

Flo ha detto...

Già. Però sulla costituzione non c'è scritto che il popolo elegge il governo: noi eleggiamo il parlamento, il governo e sempre nominato. E qui sta l'inganno.

Flo ha detto...

Sembra quasi che gli estremi della costituzione abbiano avuto paura di affidare un vero potere al popolo, memori probabilmente dei vari plebisciti a favore di Mussolini...
E cosi: noi immaturi, piu sudditi che cittadini, inconsapevoli Delle conseguenze della nostra ignoranza e della nostra ignoranza stessa e perciò mai disposti a studiare e a informarci. Loro diffidenti prima e imbroglioni poi, soddisfatti sempre di avere a che fare con gente più propensa a seguire l'arruffapopoli del momento che a esigere onestà e rispetto. Che tristezza...

Cecco Dotti ha detto...

Lo so... hai ragione. Tutto ciò è molto triste.
Il fatto è che continuo a essere il solito sognatore che vive di illusioni. E mi aspetto sempre che chi sta sopra di noi (ma non dovrebbe essere il contrario?) agisca in nome nostro e per il nostro bene.
E da qui in poi la cosa si farebbe lunga...