Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Democrazia e giustizia


«Dalla somma libertà viene la schiavitù maggiore e più feroce» 
(Platone, Repubblica)

A ripercorrere a ritroso la vita politica del nostro Paese, se non si hanno anticorpi grossi come galline, corriamo il rischio di ammalarci di fegato. Stamani stavo sentendo alla tivvù alcune notizie di "nera" - da qualche anno purtroppo sempre le solite ma con tendenza all'aggravamento -, a margine delle quali un cronista ci ricordava quel decreto, meglio conosciuto come "svuota carceri", le cui conseguenze, talune secondo me devastanti, restano tuttavia ancora da valutare a fondo.
fonti:
https://www.leggioggi.it/tags/svuota-carceri/
https://www.leggioggi.it/2013/08/20/decreto-svuota-carceri-pubblicato-in-gazzetta-ufficiale-cosa-cambia-da-oggi/
https://www.huffingtonpost.it/2013/12/16/giustizia-cancellieri-dl-carceri_n_4454417.html?utm_hp_ref=it-anna-maria-cancellieri
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-06-14/ddl-processo-penale-camera-vota-fiducia--124038.shtml?uuid=AEsYwIeB&refresh_ce=1
https://it.blastingnews.com/politica/2017/02/amnistia-e-indulto-2017-carceri-di-nuovo-in-sovraffollamento-le-novita-dal-dap-001464571.html

Perché se è giusto che le pene comminate non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità ma tendere alla rieducazione del condannato e al suo reinserimento nella società (art. 27 Costituzione), è altrettanto giusto che tali condanne siano applicate con certezza della pena e celerità delle sentenze. Se non altro per le vittime del reo, le quali sempre più spesso non trovano adeguate risposte da parte dello Stato.
fonti:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/10/31/vittime-di-reati-violenti-gli-indennizzi-meschini-del-decreto-beffa/3944999/

Le carceri sono sovraffollate, i detenuti vivono in condizioni disumane e l'Europa ci condanna? Certo che non va bene, ma non per questo credo che si debbano rimettere in libertà o che, per farlo, si depenalizzino alcuni reati. Altrimenti passa il messaggio che da noi, in Italia, tutto è consentito.
Di contro, c'è anche chi il carcere lo vorrebbe abolire. Per un mondo "senza sbarre, senza reticolati, senza celle. Soprattutto senza detenzione".
fonti:
Concludendo (si fa per dire), tra atti, ordinanze, norme, commi, deroghe, modifiche, integrazioni, molti dei quali soppressi o sostituiti, si capisce quanto certe procedure farraginose alla fine confliggano, se non proprio con le leggi d'origine, almeno con il buon senso della gente comune e soprattutto coi principi basilari del nostro convivere civile.
Perché la gente non è stupida, badate bene, ma solo stanca. Che, visti i tempi, non è poco.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

In qualsiasi carcere, anche in quello più duro, lo spazio a disposizione di un assassino è comunque superiore a quello del loculo nel quale giace la sua vittima. Matita rossoblu.

Cecco Dotti ha detto...

E ha a disposizione anche un garante che vigila sulla conformità della sua detenzione e sugli eventuali abusi...
fonte:
https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_3_8_16.wp
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/03/31/15G00050/sg