Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Idrovora del Rollone da Molentargius



Vi ricordate la tempera: "Il Poetto da Molentargius", pubblicata some days ago? Bien, oggi ho provato a rifare lo stesso soggetto usando una tecnica "mista". Ovvero: acqua, colori, pennelli, carta assorbente, una matita grassa nr. 6, un paio di pannoloni del 24 (di un amico sardo in Continente) e infine una "cannuccia". Che non è quello che avete pensato, brutti maligni che non siete altro!, ma è proprio una canna di quelle che crescono nei canneti. Ora ve la mostro, vela, così ci capiamo e non avvisate la Polizia. 
Eccola qua!


 La cannetta, o cannona, se è più grossa, serve per rinforzare il tratto della matita per quanto riguarda il disegno; ma in certi punti, per tirar meglio fuori le ombre (o per meglio tirar fuori le ombre, se vi piace di più), anche del colore. 
Se avete un canneto a portata di mano, non vi resta che scegliere quale portarvi a casa. Poi la tagliate obliqua, come la vecchia penna d'oca. Se invece non avete un canneto, allora procuratevi un'oca. Trovarne una non è difficile: basta accendere la tivvù su un canale a caso e ne trovate a bizzeffe! 
Felici gestazioni governative a tutti, e buona serata!

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco i tuoi acquarelli sono sempre bellissimi uno migliore dell'altro, prova passare da me per vedere questo link,http://tomaso-passatoepresente.blogspot.ch/2018/05/la-natura-ci-insegna-molto.html fai copia e incolla,
vedrai cosa pensano i blogger del tuo acquarello che mi ai donato per la buona Pasqua.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Carissimo Tomaso, mi sono letto tutti i commenti degli amici, e ti ho anche risposto. Grazie!
E grazie anche per i tuoi, di complimenti, che mi fanno sempre molto piacere.
Io continuo a dipingere, non perché sono bravo ma per esercitarmi a migliorare. Perché non si finisce mai di imparare!...
Un forte abbraccio, felice settimana e a presto,
Francesco