Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Aiutiamoli a casa loro


Le navi coi migranti sono giunte a destinazione, e ora vedremo come si comporteranno Spagna e Francia col loro carico di "disperati". Cioè se faranno il nostro stesso tipo di accoglienza "diffusa", con soluzioni "a caso", oppure no.
Da quello che si legge, tuttavia pare di no: ovvero chi ha diritto alle varie forme di protezione previste da leggi e trattati internazionali viene accolto, mentre chi invece non ha diritto viene rispedito nel Paese d'origine. Naturalmente dopo aver identificato e schedato quelli senza documenti. Perché è così che si fa con chi entra in un Paese straniero.
E chi lo fa non è fascista, ma giusto.
Chissà che finalmente non impariamo da loro come dev'essere fatta l'accoglienza. Perché, è bene ricordarlo a chi ha la memoria labile, alla "linea dura" in Italia si è arrivati dopo anni di "linee morbide", e d'ora in poi se regole ci sono si dovranno applicare.
Aggiungo una mia riflessione, sperando che qualcuno di voi m'illumini... Mi chiedevo per quale motivo sui presunti "traffici" delle Ong debba indagare solo la Procura di Catania e non altre magistrature: spagnole, francesi, tedesche, olandesi... europee, insomma. In fondo questi generosi soccorritori navigano anche in acque internazionali, non solo italiane, e all'esterno di quel confine che, proprio perché europeo, non è solo il nostro. Se non altro per dividere gli incarichi, l'impiego di personale e anche i costi delle indagini...
Un'ultima perplessità riguarda l'impiego di navi militari della nostra Marina a supporto di viaggi e trasbordi, mentre non viene fatto alcun cenno su navi militari di altre marine. Anch'esse, d'altronde, europeissime come le nostre...

fonti:
https://www.possibile.com/le-ong-salvano-migranti-mare-spiegato-bene/
https://www.fanpage.it/la-francia-accogliera-i-migranti-salvati-dalla-nave-aquarius/
http://www.repubblica.it/cronaca/2018/06/17/news/migranti_aquarius_arrivi_valencia-199225504/

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Francesco, un bel pasticcio che queste navi, tutte vogliono attraccare nei porti italiani!!!
Ciao e buona domenica com un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Caro Tomaso, l'assurdità e il ridicolo sono il nostro pane quotidiano. Per non parlare delle contraddizioni e dell'ipocrisia che ci fanno da companatico...
Un abbraccio, grazie della visita e felice settimana,
Francesco