Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Città e degrado


Pensavate che da domenica sarebbe cambiato qualcosa?... Sinceramente anch'io lo speravo. Invece, giovedì mattina (ieri, per chi legge), ho rifatto il solito giro. Iniziando dalla città, Via della Musica (il cesso era sempre lì, dove giace da giorni insieme al bottigliame in ordine sparso), per finire al... "parco giochi" (scusate il termine) del Poetto, a sinistra della Bussola. Tutto come prima!
Ci sarei voluto tornare anche oggi (venerdì), ma ho preferito fare altro. Ho un fegato solo, e non me lo voglio rovinare per colpa di qualche sudicione che non ha a cuore la propria città, ai quali aggiungerei chi dovrebbe occuparsi della pulizia e soprattutto dei controlli. Questi ultimi tesi a sanzionare, finalmente, chi riduce a un letamaio l'ambiente dove vive. 

fonti:
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/06/17/quartu-vandali-e-incivili-in-azione-al-poetto-68-740668.html 
https://www.cagliaripad.it/324115/cronaca-movida-controllo-litorale-quartu-ostaggio-dellimmondizia 
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/08/05/degrado-sul-litorale-di-quartu-un-turista-spettacolo-indecente-68-756342.html 
 
Ecco le immagini, iniziando da Via della Musica, a Quartu S. Elena. 

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica
 
Per finire al solito "parco giochi", vicino alla Bussola.

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Tutto questo, mentre il pensiero corre alla montagna di tasse che paghiamo, e che abbiamo pagato, evidentemente per ricevere in cambio una beata fava! Come si dice dalle mie parti... 😣😡

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco. è difficile credere che non siano già preparate le foto, ma già l'Italia è tutta così.
Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Purtroppo hai ragione, mio caro Tomaso. Ma il fatto che quasi tutta l'Italia sia ridotta così non ci deve assolutamente consolare. Anzi, bisogna continuare a indignarsi ma senza mai rassegnarsi. Altrimenti vinceranno sempre gli sporcaccioni e i cattivi amministratori!
Un abbraccio, forte e affettuoso, grazie per la visita e buona settimana,
Francesco