Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Nassiriya


Nassiriya per non dimenticare

Onore ai nostri soldati della Base Maestrale, caduti il 12 novembre di 15 anni fa a Nassiriya.
Ragazzi che non erano certo andati in Iraq con animo da guerrafondai, né da "truppe imperialiste d'occupazione" secondo il pensiero di qualche idiota. Tutt'altro. Perché nei loro occhi non ci sono mai stati sguardi accecati dall'odio o dal disprezzo per gli abitanti di quei luoghi, ma sorrisi e affetto soprattutto per quei bambini ai quali la guerra e la fame hanno tolto ogni speranza di bambino.
Nel giorno del ricordo e del dolore, il nostro pensiero va a quei caduti e ai loro familiari.



Poetto dopo la bufera


Alcune foto del Poetto, scattate stamani, col sole, dopo la bufera dei giorni scorsi.
E a proposito di bufere e cambiamenti climatici mi vengono in mente alcune cose. Ormai sono anni che si parla di ambiente e di inquinamento, compreso il costante aumento delle temperature del Pianeta, con evidenti responsabilità che derivano dall'attività umana. Anche se qualcuno attribuirebbe questi sconvolgimenti a cause del tutto naturali, intanto però si continua a parlare di "gas serra", di "buchi nell'ozono", di "ghiacci che si sciolgono" e di orsi polari che se ne vanno a remengo saltando disperati da una banchisa all'altra. O di quel poco che ne resta...
fonti:
https://www.huffingtonpost.it/2017/08/08/il-cambiamento-climatico-colpa-delluomo-lallarme-di-un-rapp_a_23069766/ 
https://www.repubblica.it/ambiente/2017/08/08/news/trump_clima_rapporto_13_agenzie-172618322/ 

Tuttavia, e queste sono le "cose" che mi vengono in mente, si continuano a vendere automobili. Anche col motore diesel, che tra qualche anno se ne dovrebbe andare in pensione nonostante la signora Fornero. E a prezzi agevolati, se le acquisti entro la fine di ottobre...
fonti:
https://www.fiat.it/offerte 
https://www.automoto.it/promozioni/fiat 
https://www.lastampa.it/2018/02/26/motori/fca-dal-addio-ai-motori-diesel-7LJg0tiRvisvCoqTF21bjJ/pagina.html 

Ma non solo questo, perché nel frattempo la macchina si continua a usare anche per andare - si fa per dire - all'edicola sotto casa. E d'estate, col climatizzatore acceso e il motore in moto, ci si gingilla col telefonino mentre si aspetta che la moglie esca dal negozio dov'è entrata a fare la spesa. E intanto si inquina...
Per non trascurare le flatulenze delle vacche, che "del cul fanno trombetta", anche se prive di polveri sottili e nonostante alcuni autorevoli pareri discordi...
fonti:
https://www.truenumbers.it/effetto-serra-letame/ 
https://www.lastampa.it/2015/06/15/scienza/la-flatulenza-bovina-non-conta-per-leffetto-serra-Dz659BujOe0Ri3Pc9hmFcL/pagina.html 

A questo punto il discorso diventerebbe lungo e complicato, e così non ci resta che aspettare. Io, nel frattempo, mi accendo l'ultima sigaretta e poi me ne vado a letto!



Poetto

Poetto dopo l'alluvione

Poetto dopo l'alluvione

Poetto dopo l'alluvione

Poetto

Poetto dopo l'alluvione


Stamani, approfittando della bella giornata di sole dopo l'uragano, mi sono fatto un giro al Poetto per vedere i danni del maltempo. Questo è un breve filmato di prova (io, coi filmati, me la cavo malissimo) e spero che mi vorrete scusare... 



Manovra 2019 e tasse


Manovra e rating

Nell'attesa che la manovra finanziaria si materializzi, il timore di un aumento delle tasse potrebbe diventare certezza. Soprattutto di quelle locali, intese come addizionali Irpef di Comuni, Province e Regioni. Alle quali, come novità assoluta, si aggiugerà l'aumento delle sigarette, per le quali è probabile che ci faranno pagare un sovrapprezzo pure per il filtro e per le foto a colori dei malanni causati dal fumo. 
Le accise sulla benzina, invece, resteranno tali e quali compresa la guerra d'Abissinia, le Cinque Giornate di Milano e la breccia di Porta Pia.
Una prece. ✝⚰

fonti:
https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2018/10/29/spread-rating-austerity-manovra/?refresh_ce=1 
https://www.pmi.it/impresa/normativa/282842/rating-e-manovra-manca-solo-il-testo.html 
https://www.fanpage.it/il-taglio-delle-accise-sulla-benzina-promesso-da-salvini-e-scomparso-nessuna-traccia-nella-manovra/ 
https://www.giornalettismo.com/archives/2679313/accise-benzina-bufala-salvini 
https://www.ilmessaggero.it/economia/news/manovra_aumentano_tasse_sigarette-4059059.html 
https://www.agi.it/economia/manovra_tasse_sigarette-4522834/news/2018-10-23/ 
https://www.guidafisco.it/addizionale-comunale-irpef-aliquote-tabella-1542 
https://www.quotidiano.net/economia/manovra-2019-1.4256987
 

Gabbiani quattro


Gabbiani

Lo so... penserete che ho la "fissa" dei gabbiani e delle barchette con le vele spiegate. Invece non è così. Il fatto è che disegnare spesso gli stessi soggetti aiuta a vedere le differenze tra un lavoro e l'altro, e valutare qual è il migliore.
Io, siccome non sono in grado di farlo, per questo motivo lo chiedo a voi.
Grazie, e buona domenica!

Governo e manovra


Assegno di povertà


Nel marasma di leggi, leggine, aliquote, oneri deducibili, requisiti, detrazioni e relativi articoli, rimandi e postille coi quali ci troviamo quotidianamente a fare i conti, quello delle tasse resta il problema più grande. Per di più con una crisi che sembra non aver mai fine, specialmente nell'ambito del commercio, quello piccolo delle botteghe rionali e periferiche, dissanguate da assurdi balzelli e da un'asfissiante burocrazia. 
Con due risultati evidenti: il primo, chi non ce la fa più chiude bottega; il secondo, chi avrebbe dovuto incassare le loro tasse (Comuni, Regioni, Province e Stato) non le incassa più. E se questo non è un agire da idioti, allora ditemi voi cos'è...
Un esempio lampante l'ho avuto stamani. Mentre facevo alcune commissioni in città, mi sono accorto di "strani" movimenti all'interno di un negozio davanti al quale mi capita spesso di passare. Siccome conosco il proprietario, che in quel momento era all'interno, mi sono fermato e gli ho chiesto se per caso stesse facendo lavori di manutenzione o di riammodernamento del locale. La risposta è stata: "Chiudo, perché si lavora poco e non ce la faccio più a pagare le tasse e tutto il resto degli adempimenti cui devo sottostare, ai quali si aggiungono l'affitto e le spese del commercialista!" 

E così Comune, Provincia, Regione e Stato non incasseranno più le sue tasse; il commercialista e il proprietario del locale avranno un cliente in meno, come lo avranno in meno anche i fornitori di quei prodotti che il mio amico vendeva. Tra l'altro, offrendo un utile servizio agli abitanti del quartiere. Senza contare il commesso che ci lavorava, che ora ha perso il lavoro e non pagherà più le tasse.
E non è l'unico ad avere chiuso, perché sempre più spesso mi capita di leggere in giro cartelli di "Cessata attività". Quindi, mancato incasso anche da questi esercizi commerciali, ma anche da coloro che con essi lavoravano e che pagavano le tasse. I quali, essendo disoccupati, andranno a gonfiare l'esercito dei nuovi poveri e avranno tutto il diritto di accedere all'assegno di povertà o al "reddito di cittadinanza". Col risultato che lo Stato, anziché incassare da loro adesso li dovrà pagare! Sarebbe bastata una tassazione sostenibile e tutto sarebbe rimasto com'era. 
Forse, quando l'insensibilità idiota della classe politica, tutta e nessuno escluso, finirà di prevalere sulla vita quotidiana della gente (intesa come polli da spennare), solo allora potremo tirare un sospiro di sollievo.
Vedremo adesso cosa sarà capace di fare il nuovo governo, quello che si dichiara orgogliosamente del "cambiamento". Perché non è distribuendo soldi che risolvi la crisi, se non crei lavoro e non abbassi le tasse...   


fonti:
http://www.la7.it/omnibus/video/giacalone-questo-%C3%A8-il-governo-della-continuit%C3%A0-%C3%A8-da-30-anni-che-litalia-sostiene-la-tesi-del-deficit-23-10-2018-253620 
https://www.ravennawebtv.it/asppi-crisi-del-commercio-cedolare-secca-e-tasse-sui-locali-commerciali/
https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/schede/fabbricatiterreni/cedolare+secca/scheda+informativa+cedolare+secca 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/12/diseguaglianze-locse-consiglia-allitalia-la-patrimoniale-puo-ridurle-in-modo-significativo-il-veto-degli-industriali/4289249/ 
https://www.ilmessaggero.it/politica/manovra_europa_di_maio_salvini_conte-4057410.html 
https://www.money.it/tasse-assurde-italiani-pagare 
https://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2017/07/10/news/ombra_balconi_e_bandiere_litalia_nella_rete_del_fisco_inutile-170425887/ 
http://www.nonsprecare.it/fisco-italiano-complicato 
https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/i-piccoli-balzelli-nascosti-per-gli-utenti-da-spennare/

Renzi: ritorno al futuro


Renzi: ritorno al futuro

Tra frizzi, lazzi, cotiglioni e promesse di abbassamento delle tasse, ha preso il via la "Leopolda Nove". In particolare, la nuova proposta renziana al governo riguarderebbe l'abolizione totale dell'imposta di registro e la cancellazione dell'Irap; la riduzione del deficit; le nuove misure di sostegno generalizzato alle famiglie - o "assegno universale per i figli" - e la riapertura del progetto "Casa Italia". Per ridare forza alla crescita e alle aziende in crisi, credibilità ai mercati e al Paese, dice Renzi.
E non dite: "Renzi, chi?!?". Perché Renzi, coi suoi numeri, continua a vivere dentro molti di noi. Vincenzo, Gigi, Emma, Isolina, Graziella e Marco compresi/e (per parità di genere), a dispetto di chi lo vorrebbe politicamente morto e sepolto. 

I commenti sono disabilitati...

fonti:
http://www.ilsussidiario.net/News/Politica/2018/10/19/LEPOLDA-9-RENZI-RITORNO-AL-FUTURO-Streaming-video-Piu-partecipanti-di-quando-eravamo-al-governo-/844857/ 
https://www.huffingtonpost.it/2017/08/22/fantasma-casa-italia_a_23157417/ 
https://www.youtube.com/watch?v=7ObSw-4-_tc 
https://www.ediltecnico.it/64212/casa-italia-chiude/ 
 

Leopolda 9 - Matteo Renzi con Pier Carlo Padoan






Spread e speculazioni


Spread e speculazioni

Io non sono un economista, ma ho il forte dubbio che potentati bancari, tecnocrazie europee e più in generale tutta la finanza speculativa internazionale, per paura che il giocattolo euro si rompa stiano facendo cartello tra loro baloccandosi con lo spread. Così, agitando questo spauracchio e minacciando baratri e sfracelli, si sentono autorizzati a rimettere il becco sulle scelte politiche del nostro Paese. Più o meno come avvenne quando esautorarono il governo Berlusconi. E allora? 
Lo ripeto, io non sono un economista e mi sbaglierò, ma ho l'impressione che in questa unione europea ci sia qualcosa che non va.
Stai a vedere che ha fatto bene l'Islanda...

fonti:

https://notizie.tiscali.it/economia/articoli/grossi-grande-inganno-debito-pubblico-ecco-come-uscirne/
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/deutsche_bank_indagata_milano_speculazione_btp-3419925.html
http://www.lafinanzasulweb.it/lo-spread-speculazione-pura-e-manipolazione-politica/
http://www.ilcambiamento.it/articoli/islanda_rivoluzione_silenziosa
https://www.disinformazione.it/islanda_fuori_fmi.htm
https://www.stopeuro.news/islanda-come-un-popolo-rivoluzionario-ha-sconfitto-la-finanza-internazionale/
https://scenarieconomici.it/islanda-parte-oggi-una-nuova-era/

Sfida Italia Europa


Sfida Italia Europa

Staremo a vedere come finirà il braccio di ferro Italia-Europa su migranti e bilanci pubblici. D'altra parte non siamo gli unici a chiedere maggiori attenzioni da parte dell'UE, che tuttavia non lesina critiche, anche aspre, al governo in carica. 
Non dimentichiamo le scelte sciagurate di chi ci ha preceduti, come quella di mettere il pareggio di bilancio in Costituzione con ulteriori restrizioni per quanto riguarda la spesa pubblica (vedi tagli a Comuni e Regioni) e, più in generale, sottostare per forza a norme contrarie a quei valori tradizionali che ci contraddistinguono.

fonti:
https://www.startmag.it/mondo/europa-non-riuscira-ad-azzoppare-italia-parola-di-le-figaro/ 
https://it.blastingnews.com/europa/2018/10/moscovici-sfida-litalia-governo-euroscettico-e-xenofobo-pericolo-per-leuropa-002735527.html 

Maurizio Martina Def

Social networking


Social network



Sempre più spesso mi capita di leggere terrorifici messaggi sui pericoli che si corrono frequentando i social network senza prendere le dovute precauzioni.
Personalmente, non frequentandone alcuno, mi ritengo al sicuro dal correre simili rischi. Non amo particolarmente questo genere di gruppi di discussione dove spesso - per non dire quasi sempre - si parla di aria fritta e ci si insulta, “bufaleggiando” pure tra un post e l’altro. Un po' come faccio io nel mio amato blog, dove però sono solo io che la friggo, l'aria, ma non devo respirare per forza quella fritta dagli altri. E non insulto nessuno, come neppure “bufaleggio”.
Comunque è una questione di scelte, e a me sta bene così.

Bene, adesso vi lascio e me ne torno alla politica. Tra un po' Renzi, che è di nuovo in "cova" per la sua prossima campagna elettorale (col Pd?... con Berlusconi?... da solo?... Boh!), ci dovrà spiegare come Lui, al contrario del governo in carica, abbasserà il debito pubblico, rilancerà i consumi, surgelerà l'Iva, clonerà le pensioni sociali, eliminerà i poveri, metterà sottovuoto le accise sulla benzina, darà lavoro a tutti… insomma, esclusa la moltiplicazione di pani & pesci, farà tutte quelle cose che avrebbe dovuto fare ma che è stato costretto a fare per salvare l'Italia con equità(?). Compreso il taglio dei fondi per i disabili. Oibò! 
Quasi quasi se si candida do il voto a un altro!

fonti:


Quartu strisce bianche Stop incroci


Stamani, mentre gironzolavo per le vie cittadine, ho visto degli operai che pitturavano di bianco le strisce degli Stop di alcuni incroci. Siccome faccio parte della lunga schiera di pensionati nullafacenti che si fermano a guardare chi lavora, ho notato che intervenivano solo sulla barra d'arresto orizzontale ma non sulla scritta "Stop". Così ne ho chiesto il motivo. Mi hanno risposto "che intanto avevano ricevuto l'incarico di dipingere quella".
Forse la scritta "Stop" la dipingeranno quando si sarà scolorita la barra orizzontale?... 🤔😁

Strisce bianche Stop

Strisce bianche Stop

Strisce bianche Stop

60 anni dalla strage di Marcinelle. Le testimonianze dei minatori casala...





L'emigrazione Italiana - Storia, cause e conseguenze (HD)



Asselborn Salvini

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/16/migranti-il-ministro-lussemburghese-asselborn-attacca-salvini-usa-metodi-e-toni-dei-fascisti-degli-anni-trenta/4629222/

Poetto e degrado


Bene. Anzi, malissimo. Da domenica 9 settembre a sabato 15, sul lungomare del Poetto nulla è cambiato: i "devastatori seriali" hanno colpito ancora, e il Comune è rimasto a guardare...
Così oggi, domenica 16 settembre, pubblico altre foto scattate ieri e che purtroppo sono quasi identiche alle precedenti, con la speranza che qualcuno intervenga. Magari un paio di genitori che, invece di far dormire i propri figli fino a tardi dopo le "movide" notturne, li sveglino a calci nel culo alle 6 di mattina e li spediscano, armati di buste e ramazze, a raccattare i prodotti della loro ignoranza. E anche qualche vigile, mimetizzato da cespuglio o da palmizio, che sanzioni a dovere gli sporcaccioni.
Ecco le foto:




   Nell'immagine precedente e in quella che segue, qualche delinquente si è divertito a rompere anche le bottiglie. Complimenti!


Infine, riecco le vergognose immagini del "parco giochi" vicino alla Bussola, dove non è cambiato nulla. Forse, addirittura, nel frattempo potrebbero aver aggiunto qualcosa...











Città e degrado


Pensavate che da domenica sarebbe cambiato qualcosa?... Sinceramente anch'io lo speravo. Invece, giovedì mattina (ieri, per chi legge), ho rifatto il solito giro. Iniziando dalla città, Via della Musica (il cesso era sempre lì, dove giace da giorni insieme al bottigliame in ordine sparso), per finire al... "parco giochi" (scusate il termine) del Poetto, a sinistra della Bussola. Tutto come prima!
Ci sarei voluto tornare anche oggi (venerdì), ma ho preferito fare altro. Ho un fegato solo, e non me lo voglio rovinare per colpa di qualche sudicione che non ha a cuore la propria città, ai quali aggiungerei chi dovrebbe occuparsi della pulizia e soprattutto dei controlli. Questi ultimi tesi a sanzionare, finalmente, chi riduce a un letamaio l'ambiente dove vive. 

fonti:
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/06/17/quartu-vandali-e-incivili-in-azione-al-poetto-68-740668.html 
https://www.cagliaripad.it/324115/cronaca-movida-controllo-litorale-quartu-ostaggio-dellimmondizia 
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/08/05/degrado-sul-litorale-di-quartu-un-turista-spettacolo-indecente-68-756342.html 
 
Ecco le immagini, iniziando da Via della Musica, a Quartu S. Elena. 

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica

Quartu S. Elena, Via della Musica
 
Per finire al solito "parco giochi", vicino alla Bussola.

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Parco giochi Poetto - Bussola

Tutto questo, mentre il pensiero corre alla montagna di tasse che paghiamo, e che abbiamo pagato, evidentemente per ricevere in cambio una beata fava! Come si dice dalle mie parti... 😣😡