Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Iva e microtasse


Iva e microtasse

Verrebbe da chiedersi questi dove hanno imparato l'economia... L'unica spiegazione plausibile è che vivano una vita parallela, forse addirittura su un pianeta diverso dal nostro, e che ogni tanto scendano a farci una visita. 😐 Della quale, però, faremmo volentieri a meno! 😉😎
Tra l'altro in questi giorni tutti si vantano di aver scongiurato l'aumento dell'Iva, e poi tassano tutto il resto: dalle sigarette, comprese le cartine e il trinciato, alla plastica; dallo zucchero sulle bibite gassate (e sulle merendine: biscotti, cioccolatini ecc.?...) alle auto aziendali e al gasolio per quelle inquinanti (perché se mi tengo un'auto vecchia è segno che non ho i soldi per comprarne una nuova!); sui giochi d'azzardo e lotterie (qui sono d'accordo!). 

Anche se difficilmente servirà a scoraggiare i giocatori incalliti... Ma siccome lo Stato sa che sono incalliti e non smetteranno, allora questi soldi li incasserà di sicuro. E poi l'accorpamento delle tasse sulla casa, lasciando però liberi i Comuni e le Regioni (fiscalmente federalisti) di aumentarle o diminuirle. E con i chiari di luna degli enti locali, c'è da immaginare cosa faranno. Ma di sicuro ho dimenticato qualcos'altro...
Per finire con l'ultima "chicca" del funambolico Di Maio che, nel nome di uno Stato "etico", ora ri-propone di chiudere i negozi la domenica.
Se pensiamo che già adesso molti di noi (io no) fanno acquisti su Internet penalizzando il commercio locale, c'è da immaginarsi quale ripercussioni potrebbe avere questa trovata sul fatturato dei negozianti. I quali, vedendolo calare, per non continuare a pagare tasse e affitti per nulla potrebbero abbassare le saracinesche e mandare a casa chi lavora per loro. Come è già accaduto e sta continuando ad accadere. Con evidenti contraccolpi di riflesso sui fornitori di tali esercizi commerciali.
fonti:
https://www.today.it/politica/negozi-chiusi-domenica-di-maio.html
https://www.ilmessaggero.it/politica/di_maio_negozi_aperti_domenica_news-4839058.html
http://www.ilgiornale.it/news/politica/maio-governo-intervenga-su-orario-apertura-dei-negozi-1778622.html
https://giornaledisondrio.it/politica/di-maio-contro-i-negozi-aperti-7-giorni-su-7/

Manovra, questa, fatta in buona parte in deficit e con l'aggravante di prevedere di incassare tutte le tasse promesse, senza tuttavia pensare che una parte del Paese andrà di sicuro in sofferenza. E se una parte del Paese soffre, c'è da immaginarsi quale parte sarà e cosa potrebbe accadere. Perché molti eviteranno di spendere, penalizzando coloro che lavorano e producono perché il Paese spenda. Col risultato che i soldi delle tasse che i nostri "cervelloni" pensavano di incassare non li incasseranno, o ne incasseranno di meno. Come successe con Monti quando mise la "tassa sul lusso".

fonti:
https://www.avvenire.it/economia/pagine/superbollo
https://st.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-08-18/tasse-lusso-decollano-101052.shtml?uuid=AbjO38PG
https://quifinanza.it/tasse/lotta-evasione-tasse-speciali-non-pagano-da-cedolare-e-imposta-sul-lusso-solo-spiccioli/1676/

Però continuano a distribuire soldi in bonus a dritta e a manca: dal reddito di cittadinanza anche a chi non lo merita, a quello per i bebè (160 euro/mese) a chi ha un reddito inferiore a settemila euro/anno. Che con un reddito così conviene non fare figli (a meno che dopo non siano costretti a mangiarseli! 😁), perché non bastano neppure per pappe e pannolini!.
fonti:
https://www.newsstandhub.com/it-it/il-giornale-it/la-manovra-arriva-in-parlamento-con-2-miliardi-di-microtasse
http://247.libero.it/focus/48926354/1/manovra-b-2-b-miliardi-dalle-microtasse/
https://www.lettera43.it/manovra-2019-incassi-tasse/

Per non parlare della cecità dell'Europa in danno dei nostri prodotti, tra i quali l'olio extravergine d'oliva.
fonti:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/11/09/olio-extra-vergine-italiano-perche-confagricoltura-sta-protestando-con-ue-e-tunisia/4750862/
https://www.newsstandhub.com/it-it/il-giornale-it/olio-doliva-prezzi-a-picco-piccoli-produttori-italiani-infuriati

Però hanno aumentato finalmente la rivalutazione delle pensioni di quattro volte il minimo: 25 centesimi al mese! Grazie. Li metterò da parte, e tra un centinaio d'anni mi potrò fare un viaggetto! 😁
fonti:

https://www.ilmessaggero.it/economia/news/pensioni_oggi_news_ultime_notizie_manovra-4835393.html
https://gds.it/articoli/economia/2019/11/01/pensioni-arriva-la-rivalutazione-ma-laumento-sara-di-25-centesimi-al-mese-b975cc35-1ded-434a-b11d-bb149dddf700/
https://www.quotidiano.net/economia/pensioni-news-manovra-1.4863712

   

Nessun commento: